DAI CREMO! Questa sera lo Zini deve vestirsi di grigiorosso per ‘scendere in campo’ a difesa di un sogno

Cremonese
coverimage articleimage

Concessionaria De Lorenzi Concessionaria De Lorenzi

Ci siamo. Questa sera scenderanno in campo nella semifinale di ritorno dei playoff Cremonese e Catanzaro: in palio la doppia finale con il Venezia.Lo Zini è pronto i ad accogliere 12.800 tifosi, non conta quanti saranno quelli al seguito del Catanzaro (oltre alla Curva Nord ce ne saranno sparsi negli altri settori dello stadio), ma quanto si faranno sentire i tifosi di fede grigiorossa in tutto l’arco della partita.

Il supporto del ‘12 uomo’ può  e dovrà fare la differenza e lo ha detto (e chiesto) chiaramente, anche Giovanni Stroppa nella conferenza stampa pre partita di ieri: “Non c’è mai stato bisogno di fare richieste perché allo Zini si sta alla grandissima e si percepisce sempre il calore del pubblico. Domani a maggior ragione dobbiamo spingere di più tutti insieme: noi per primi e lo stadio che dovrà farsi sentire, dovremo avere il volume altissimo. Non parlo solo della curva, che è sempre stata straordinaria, ma anche degli altri settori. Sicuramente darà una spinta in più ai ragazzi”.

Il Catanzaro è un avversario temibile ed i suoi tifosi gli daranno un sostegno importante, ne hanno dato prova nella partita di andata.
Per questo motivo ed a maggior ragione, questa sera tutti i tifosi della Cremonese, dovrebbero varcare i cancelli dello Zini, portando con sé una sciarpa, una maglia o una bandiera, lasciando a casa quello che è stato (compresi commenti e polemiche inutili), cantando e spingendo la Cremonese oltre l’ostacolo, perché lo stadio Zini, custode di una fede e dei suoi 121  anni di storia,  è lo stadio di Cremona, della Cremonese e dei cremonesi e veste solo di due colori: il grigio ed il rosso.

Per la tua pubblicità

Concessionaria esclusiva
Tel: Giuseppe 333 6865864
Via San Bernardo 37D, Cremona