fbpx Privacy Policy

Cremo condannata a soffrire per salvarsi: ognuno si deve prendere le sue responsabilità

Cremonese

La Cremonese cade a Reggio Calabria al termine di una brutta partita e resta in una situazione di classifica molto calda. Siamo a fine anno, il campionato è ancora lungo ma appare difficile pensare a qualcosa di diverso da una sofferta lotta per la salvezza per i grigiorossi. Ognuno si deve prendere le sue responsabilità.

1) LA SQUADRA In primis gli attaccanti: non segnano e fare gol è il primo mestiere di un attaccante. Fra Ceravolo, Ciofani, Strizzolo e Celar sono arrivati in tutto 7 gol, davvero troppo poco (ognuno ovviamente ha un grado di responsabilità diverso in base alle occasionia avute) pur tenendo conto che in campo un attaccante deve fare anche altro (ma i gol servono, se no dove andiamo?). Gaetano: la squadra era stata costruita su di lui ed ha deluso soprattutto per la poca personalità con cui ha reagito di fronte alle difficoltà. Gustafson: sempre lento e macchinoso. Castagnetti non è agevolato dalla squadra ma anche da lui ci aspettiamo di più. Potremmo continuare a lungo: Alfonso che ha perfino perso il posto da titolare (quell'errore col Brescia sul posizionamento della barriera resta incredibile), Deli che è sempre out (non gliene facciamo una colpa ma ovviamente è un problema)...Alla fine non è un discorso di singoli ma collettivo: per un motivo o per un altro questa squadra non rende all'altezza dei pesanti investimenti fatti per costruirla

2) L'ALLENATORE Bisoli si era sbilanciato parlando di macchina infernale a novembre e di metà sinistra della classifica, ha anche rivendicato che la società gli ha messo a disposizione la squadra che voleva. Non abbiamo dimenticato la brillante salvezza della scorsa stagione e siamo troppo vecchi per non sapere che il campionato è lungo e i giudizi di metà stagione si possono ribaltare. E' un fatto però che abbiamo una squadra in difficoltà di classifica, che gioca male e non segna. Il tecnico continua a cambiare moduli e uomini ma non ha mai trovato la formula giusta. Non può essere assolto ora come ora.

Rischia? Sì, certo. Longo? Donadoni? Voci, vedremo se e cosa farà la società.

3) LA SOCIETA' La squadra è stata costruita dalla dirigenza e i risultati parlano. Certo, nessuno ha la sfera di cristallo per sapere se una scelta è azzeccata prima di farla. Alcuni difetti si trascinano però dallo scorso anno e non vi è stato posto rimedio. Se la squadra va così male, chi l'ha costruita non può certo essere escluso dal banco degli imputati.

Ora c'è Braida, è appena arrivato, speriamo che azzecchi le scelte. A gennaio ci aspettiamo infatti diversi innesti e devono essere quelli giusti, o saranno guai...

  • Progettiamo piscine e wellness
  • Progettiamo il tuo angolo di relax
  • Abbiamo tutta l'esperienza per realizzare il tuo sogno
  • E forniamo tutta l'assistenza di cui hai bisogno
  • Ampia gamma di prodotti per il trattamento dell’acqua
  • Con te 12 mesi l'anno
  • Vieni a trovarci nello showroom di Vescovato
  • Abbiamo la miglior soluzione per ogni esigenza
Piazza Roma, 8/9 - VESCOVATO (CR). Tel. 0372 1939167 / 338 4267355
  • Laghetto

  • AstralPool

  • zodiac

IMPIANTI Elettrici.
Civili e Industriali.

Tel:335 5441771.

ASPIRAZIONE
Centralizzata

Tel:335 5441771.

AUTOMAZIONI
Cancelli e Portoni.

Tel:335 5441771.

CITOFONIA
e Videocitofonia

Tel:335 5441771.

ALLARMI
E ANTIFURTO

Tel:335 5441771.

SISTEMI
Videosorveglianza

Tel:335 5441771.

ANTENNE TV
e SATELLITARI

Tel:335 5441771.

IMPIANTI
FOTOVOLTAICI

Tel:335 5441771.

SISTEMI DI
ILLUMINAZIONE

Tel:335 5441771.

G.E.A.R
Impianti Elettrici

Tel:335 5441771.