fbpx Privacy Policy

Cremo, inizia il mercato con la squadra in zona playout....punto su una situazione molto delicata...

Cremonese

Il calciomercato di riparazione è iniziato. La Cremonese ci è arrivata in zona playout, al netto di una partita da recuperare. Una situazione difficile, delicata, che riduce al minimo i margini di errori. Facciamo il punto:

1) ALLENATORE La società è rimasta in silenzio ma l'impressione è che Baroni dovrebbe restare. La sua posizione resta però complessa: immaginate se alla ripresa si ripartisse con una sconfitta contro il Venezia....Da sempre noi siamo per la continuità tecnica, non ci piacciono i cambi se non in condizioni estreme e eravamo fortemente dubbiosi anche al tempo dell'esonero di Rastelli che pure aveva le sue colpe....Finché Baroni resterà l'allenatore della Cremonese lo sosterremo però facciamo fatica a non esprimere qualche lamentela: la squadra non segna e questo non dipende dal mister secondo noi ma da limiti strutturali però alcune scelte non ci convincono e non sembra avere trovato una vera idea che faccia saltare il banco, anche i continui cambi di formazione non aiutano....soprattutto Baroni è una persona educata e per bene e lo apprezziamo ma non alza mai la voce: qualche volta nel calcio bisogna anche arrabbiarsi e alzare un pochino i toni...ci piacerebbe se lo facesse..

2) MERCATO Alcuni giocatori sicuramente se ne andranno e altri ne arriveranno. Partiamo da chi deve arrivare. Per noi la difesa grosso modo non è da toccare. Al limite c'è da sostituire chi potrebbe partire: tra questi Mogos pare avere qualche offerta e in tal caso servirebbe un sostituto. Nel complesso il reparto però è all'altezza del compito richiesto. Semmai c'è da lavorare da centrocampo in su con una idea precisa: qualità. Non mancano i mediani, non mancano i corridori. Manca la qualità: l'unico giocatore capace di saltare l'uomo e creare imprevedibilità è Piccolo. Servono altri giocatori capaci di saltare l'uomo. In attacco poi Ceravolo si può rivitalizzare, Palombi è giovane e può dare qualcosa ma Ciofani ci sembra un caso molto più complesso: non solo non segna ma fatica terribilmente anche sul piano del gioco. Servirebbe una punta forte anche se sicuramente è complicato sul mercato di gennaio trovare attaccanti forti e squadre disposte a cederli (quelli forti a gennaio non si cedono anche perché difficili da sostituire). In definitiva compreremmo da centrocampo in su cercando per il resto di toccare il meno possibile la squadra: per esperienza le rivoluzioni non portano vantaggi quasi mai, nonostante le difficoltà sono più i pro per mantenere l'ossatura che i contro....

Il vero busillis però non è questo. O meglio, il mercato conta, ma deve cambiare la mentalità. Per vincere, per fare bene, servono: 1) Risorse e queste ci sono (grazie ancora una volta al cavalier Arvedi, non dimentichiamolo mai) 2) Pazienza e questa non c'è: cambi continui di allenatori, dirigenti e giocatori abbiamo già visto tante volte che non funzionano... 3) Rapporto diretto e continuativo con la piazza e su questo qualcosa è migliorato negli anni ma la società dovrebbe comunque parlare di più (e ci riferiamo ai dirigenti che hanno in mano l'area tecnica: dopo le sconfitte importanti devono parlare, per forza, nell'epoca della società dell'immagine non si può stare zitti, il rapporto deve essere continuo specie nei momenti difficili, il tutto detto col massimo rispetto sia chiaro ma il mondo è cambiato in fretta e le regole che funzionavano una volta nel mondo della comunicazione oggi non valgono più) 4) Rapporto con i giocatori: perché mai in ritiro? Questo fatichiamo molto a capirlo...lo fanno tutte le squadre 5) Niente proclami, il profilo basso è sempre la cosa migliore...

Detto questo è normale lamentarsi quando le cose non vanno ma deve essere chiaro che è interesse di tutti sostenere sempre la nostra Cremo: ci si lamenta ma si fa il tifo perché chi è al comando zittisca ogni critica a suon di vittorie....

  • Progettiamo piscine e wellness
  • Progettiamo il tuo angolo di relax
  • Abbiamo tutta l'esperienza per realizzare il tuo sogno
  • E forniamo tutta l'assistenza di cui hai bisogno
  • Ampia gamma di prodotti per il trattamento dell’acqua
  • Con te 12 mesi l'anno
  • Vieni a trovarci nello showroom di Vescovato
  • Abbiamo la miglior soluzione per ogni esigenza
Piazza Roma, 8/9 - VESCOVATO (CR). Tel. 0372 1939167 / 338 4267355
  • Laghetto

  • AstralPool

  • zodiac

CATTERINI ROSINO

Attrezzature, Arredo Bar, Cucine Professionali

Via S. Bernardo, 23L, CREMONA +39 03 724 533 56 catterinirosinosrl@gmail.com

Che tu guidi per Lavoro
per Passione
o per Piacere
da poco
con i Tuoi
O con chi Vuoi
Fallo senza pensieri
Affida le tue pratiche auto
a mani esperte
e goditi il viaggio
Via Bernardino Ricca, 7
26100 CREMONA
Tel. 0372 26227
Dove si progetta il tuo futuro
CONSULENZA GRATUITA PER MUTUO AL 100%
Silver Sponsor

IMPIANTI Elettrici.
Civili e Industriali.

Tel:335 5441771.

ASPIRAZIONE
Centralizzata

Tel:335 5441771.

AUTOMAZIONI
Cancelli e Portoni.

Tel:335 5441771.

CITOFONIA
e Videocitofonia

Tel:335 5441771.

ALLARMI
E ANTIFURTO

Tel:335 5441771.

SISTEMI
Videosorveglianza

Tel:335 5441771.

ANTENNE TV
e SATELLITARI

Tel:335 5441771.

IMPIANTI
FOTOVOLTAICI

Tel:335 5441771.

SISTEMI DI
ILLUMINAZIONE

Tel:335 5441771.

G.E.A.R
Impianti Elettrici

Tel:335 5441771.