fbpx Privacy Policy

Palla in A3: Venezia affondato in Laguna

Cremonese

Ve la ricordate la punizione di Roberto Carlos in quel Francia-Brasile nel lontano ‘97? Un esterno sinistro a banana calciato da 35 metri a una velocità di 120 km/h. Un fulmine scagliato dallo Zeus verde-oro direttamente dall’Olimpo del calcio carioca.

Ok, Castagnetti non è Carlos e la Cremonese non è il Brasile, ma il missile terra-aria sganciato dal codino della bassa padana è una rete da antologia del campionato Cadetto. Una bordata calciata con los tre dedos che ha fatto tremare lo stadio Penzo di Venezia, piazza San Marco e la fila di gondole attraccate sotto il ponte di Rialto.

Minuto 85’. Grigiorossi cuore oltre l’ostacolo dopo un primo tempo sornione. Sulla trequarti l’ex Bocalon atterra il neoentrato Boultam. L’olandese ex Ajax si rialza ma sul pallone si presenta il ragazzotto di Montecchio Emilia. Sguardo fisso sull’obiettivo, concentrazione massima: "Non ci credo, vuole provarci da quella distanza. È impazzito?" - ci domandiamo in tribuna stampa - Forse sì, per provare certi numeri circensi è necessario quel pizzico di follia che distingue la giocata anonima dal colpo dell’acrobata irresponsabile.

2-rete-Castagnetti-Venezia-Cremonese-1-2-24-agosto-19 097.JPG

1-2 CASTAGNETTI

Fuoco a babordo, la traiettoria è telecomandata. Prima corre verso destra poi, d’improvviso, prende una traiettoria velenosa e tagliata a sinistra, spiazzando Lazzerini e andando a insaccarsi là, nella casella A3 della battaglia navale; là, dove il povero estremo difensore locale non può arrivare.

Ca-po-la-vo-ro di Michele Castagnetti! L’uomo della rimonta in Coppa Italia contro il Verona, si prende nuovamente il palcoscenico veneto regalando alla Cremonese i primi tre punti stagionali.
Aridaje con questo tre. Le tre dita. I tre punti, La casella A3, quella in alto a sinistra nello scacchiere navale. Per questa Cremonese che sogna in grande, la kabala alfanumerica è un amuleto scaramantico da usare con cautela, mentre la lettera A, quella della massima Serie, è ancora, inesorabilmente, argomento tabù. Ma sognare non costa nulla per questa Cremo che pianifica in grande e che espugna il campo dei lagunari al termine di una partita dai due volti.

3-rigore-parato-a-Ciofani-Venezia-Cremonese-1-2-24-agosto-19 038.JPG

RIGORE PARATO A CIOFANI

Il primo tempo è di marca verde-giallo-arancio: gli uomini di Dionisi, squadra giovane e dal polmone d’acciaio, pressano su ogni pallone e spingono sulle fasce, andando sovente alla ricerca di Bocalon e Capello senza disdegnare il lancio lungo. Gli uomini di Rastelli, viceversa, si assestano nella propria metà campo, baricentro basso, pazientando l’apertura del corridoio giusto per provare l’incursione piratesca. Prima frazione avara di emozioni. Aramu pesca al 12’ Bocalon in area ma la sua girata di testa non inquadra lo specchio della porta. Primo brivido stagionale per i grigiorossi. A seguire, due conclusioni flebili di destro, Palombi da una parte e Aramu dall’altra. Portieri, sostanzialmente, inoperosi.


Nella ripresa la gara s’infiamma. Mogos e Arini, in ombra nei primi 45’, iniziano a macinare e picchiare duro come fabbri. Migliore cavalca sulla sinistra e Ciofani indietreggia alla ricerca del pallone. Proprio dall’ex Frosinone arriva la prima vera occasione per i grigiorossi: agganciato da Cremonesi in area al 52’, si procura un calcio di rigore. Doppio tentativo, di prima battuta e in tap-in, e doppio intervento prodigioso di Lazzerini a salvare la porta dei lagunari. Per il Grande Gigante Gentile, ancora imballato ma dalle ottime qualità, non è ancora arrivato il momento della prima esultanza in grigiorosso.

1-rete-Mogos-Venezia-Cremonese-1-2-24-agosto-19 060.JPG

MOGOS 0-1

Poco male, l’appuntamento con il gol è solo rimandato. Minuto 68: angolo di Castagnetti, Mogos prende l’ascensore e dal terzo piano impatta la sfera con una capocciata poderosa che termina in rete. 0-1 ed esultanza a volo d’angelo per il nostro rumeno, tutto cuore, fatica e con viziaccio del gol. Cinque minuti dopo, ancora da palla inattiva, il Venezia trova il pareggio con un colpo di testa beffardo di capitan Modolo: palla leggermente deviata che prende in contropiede Agazzi ed è 1-1.  Il resto lo conosciamo: palo di Deli all’80’, presagio della magia di un Castagnetti in serata di grazia.

4-Palo-di-Deli-Venezia-Cremonese_1-2-24-08-19 353.JPG

PALO DI DELI


Così era scritto nelle stelle, così è finita. La vittoria della Cremonese a Venezia è l’inizio della storia d’amore 2019/2020: in una delle città italiane più romantiche di sempre, il popolo grigiorosso e la sua squadra si prendono per mano, sognano in grande, dando inizio a un campionato lungo e faticoso ma, certamente, da protagonisti.

Alé Grigiorossi!

  • Progettiamo piscine e wellness
  • Progettiamo il tuo angolo di relax
  • Abbiamo tutta l'esperienza per realizzare il tuo sogno
  • E forniamo tutta l'assistenza di cui hai bisogno
  • Ampia gamma di prodotti per il trattamento dell’acqua
  • Con te 12 mesi l'anno
  • Vieni a trovarci nello showroom di Vescovato
  • Abbiamo la miglior soluzione per ogni esigenza
Piazza Roma, 8/9 - VESCOVATO (CR). Tel. 0372 1939167 / 338 4267355
  • Laghetto

  • AstralPool

  • zodiac

Che tu guidi per Lavoro
per Passione
o per Piacere
da poco
con i Tuoi
O con chi Vuoi
Fallo senza pensieri
Affida le tue pratiche auto
a mani esperte
e goditi il viaggio
Via Bernardino Ricca, 7
26100 CREMONA
Tel. 0372 26227
Dove si progetta il tuo futuro
CONSULENZA GRATUITA PER MUTUO AL 100%
Silver Sponsor

CATTERINI ROSINO

Attrezzature, Arredo Bar, Cucine Professionali

Via S. Bernardo, 23L, CREMONA +39 03 724 533 56 catterinirosinosrl@gmail.com

 
 

IMPIANTI Elettrici.
Civili e Industriali.

Tel:335 5441771.

ASPIRAZIONE
Centralizzata

Tel:335 5441771.

AUTOMAZIONI
Cancelli e Portoni.

Tel:335 5441771.

CITOFONIA
e Videocitofonia

Tel:335 5441771.

ALLARMI
E ANTIFURTO

Tel:335 5441771.

SISTEMI
Videosorveglianza

Tel:335 5441771.

ANTENNE TV
e SATELLITARI

Tel:335 5441771.

IMPIANTI
FOTOVOLTAICI

Tel:335 5441771.

SISTEMI DI
ILLUMINAZIONE

Tel:335 5441771.

G.E.A.R
Impianti Elettrici

Tel:335 5441771.