fbpx
Privacy Policy

Testa bassa e ripartire. Subito!

Cremonese

Due anni sono un campione troppo ridotto per poter parlare di ciclo. Però le analogie con la stagione scorsa cominciano ad essere preoccupanti: prima parte di campionato comunque accettabile -chiaro, molto meglio la scorsa annata - seguita da una fase centrale in cui si balla tra le ipotesi rincorsa playoff e fuga dai playout. Salvo poi indirizzare la stagione, inesorabilmente, verso la seconda scelta.

Jova cantava Tensione Evolutiva, noi l'esatto opposto: una Tensione Involutiva, un peggioramento che sembra ineluttabile, come fosse scritto nel destino. Ecco, questo non si può accettare.

Gli errori, ormai, li conosciamo a memoria. Una fragilità offensiva, per nulla puntellata a gennaio, che si ripercuote a cascata sulla squadra intera. A centrocampo Castagnetti non è mai stato leader tecnico. Il solo Arini non basta, sul piano della personalità, per un reparto che doveva assorbire in mediana la perdita di un signore, Simone Pesce, che di carisma ne aveva da vendere. Come Perrulli, uno che quando contava ha sempre mantenuto sangue freddo, uno che non aveva certo paura delle pressioni: oggi, gli ultimi 20', avrebbe fatto comodo.

Paura, tanta. Mancano i trascinatori, in campo si è visto. La paura genera scollamento, la squadra si allunga e rovina anche il piano gara preparato. Senza punte, Rastelli sceglie il lancio lungo, ribaltando l'azione una volta svuotata la metacampo ascolana. Attirare i bianconeri per poi infilarli, regalando a Strefezza e Carretta metri e spazi? Ci può stare, a patto di risalire da squadra, mantenendosi corti e aggressivi sulle seconde palle, recuperare alti sul campo e reimpostare subito l'azione. Non è andata così: squadra spezzata, reparti isolati e facilmente controllabili dagli uomini di Vivarini. Aggiungeteci la solita gestione suicida degli episodi, fallendo le poche occasioni avute e subendo un gol evitabile.

Come se ne esce? Ritrovando solidi punti di riferimento. Castagnetti è chiamato ad assumersi tutte le responsabilità del centrocampo, lui che la B l'ha vinta due volte in due anni. Piccolo è chiamato a tornare ai livelli di inizio 2019. Soddimo deve dare di più. Sono loro i trascinatori attorno a cui ricompattare chi di esperienza ne ha meno, come Strefezza ed Emmers. Loro, insieme ad una difesa che per fortuna continua a dare buone risposte.

Riordinare le idee e tirare fuori il coraggio e la personalità, i veterani siano d'esempio per primi. Giocare già martedì è un vantaggio, un'occasione per cancellare il doppio disastro Cosenza Ascoli. Un'occasione che non deve andare sprecata.

  • Progettiamo piscine e wellness
  • Progettiamo il tuo angolo di relax
  • Abbiamo tutta l'esperienza per realizzare il tuo sogno
  • E forniamo tutta l'assistenza di cui hai bisogno
  • Ampia gamma di prodotti per il trattamento dell’acqua
  • Con te 12 mesi l'anno
  • Vieni a trovarci nello showroom di Vescovato
  • Abbiamo la miglior soluzione per ogni esigenza
Piazza Roma, 8/9 - VESCOVATO (CR). Tel. 0372 1939167 / 338 4267355
  • Laghetto

  • AstralPool

  • zodiac

CATTERINI ROSINO

Attrezzature, Arredo Bar, Cucine Professionali

Via S. Bernardo, 23L, CREMONA +39 03 724 533 56 catterinirosinosrl@gmail.com

Dove si progetta il tuo futuro
CONSULENZA GRATUITA PER MUTUO AL 100%
Silver Sponsor
Che tu guidi per Lavoro
per Passione
o per Piacere
da poco
con i Tuoi
O con chi Vuoi
Fallo senza pensieri
Affida le tue pratiche auto
a mani esperte
e goditi il viaggio
Via Bernardino Ricca, 7
26100 CREMONA
Tel. 0372 26227
 
 

IMPIANTI Elettrici.
Civili e Industriali.

Tel:335 5441771.

ASPIRAZIONE
Centralizzata

Tel:335 5441771.

AUTOMAZIONI
Cancelli e Portoni.

Tel:335 5441771.

CITOFONIA
e Videocitofonia

Tel:335 5441771.

ALLARMI
E ANTIFURTO

Tel:335 5441771.

SISTEMI
Videosorveglianza

Tel:335 5441771.

ANTENNE TV
e SATELLITARI

Tel:335 5441771.

IMPIANTI
FOTOVOLTAICI

Tel:335 5441771.

SISTEMI DI
ILLUMINAZIONE

Tel:335 5441771.

G.E.A.R
Impianti Elettrici

Tel:335 5441771.