fbpx Privacy Policy

STAGIONE 1913-1914 Il debutto grigiorosso a Varese

Cremonese
La Cremonese del 1913-1914 in maglia bianca con colletto e polsini lilla

Domenica 07 Dicembre 1913

Campionato Italiano di Promozione
Girone A Lombardia - 1^ Giornata
Ore 14.30 - Varese - "Campo di via San Vito Silvestre"
Noto anche "Campo della località Bettole

VARESE Football Club 5
Unione Sportiva CREMONESE
1

CREMONESE Zini I, Mainardi, Lanfritto, Gandelli (c), Tornetti, Talamazzini, Costa, Albertoni, Bignamini, Lombardi, Defendi.

ARBITRO Giardina di Milano
RETI 15' Varese 29' Varese 40' Costa 8' st Varese 20' st Varese 25' Varese
NOTE Giornata di sole, terreno pessimo.

 

FORMULA

La Cremonese partecipa per la prima volta ai campionati federali Figc. Viene inserita nel campionato di Promozione Lombardia. All'epoca la serie A non era a girone unico ma organizzata su una miriade di gironi regionali con varie fasi a eliminazione a gironi fino alla finale scudetto. In pratica erano centinaia le squadre in massima serie. La Cremonese parte dalla seconda serie, l'equivalente dell'attuale serie B. E' un girone con sole squadre lombarde e la prima classificata sarà promossa nella serie A dell'epoca. La prima partita è a Varese e come leggerete la Cremonese perderà inaugurando una maledizione: a tutt'oggi la Cremonese non ha mai vinto a Varese in tutta la sua storia, oltre ad averci lasciato ben due promozioni (1983 e 2010).

 

NOTE DI PREMESSA

Le partite dell'epoca erano narrate in modo diverso da oggi. Non esistevano televisioni e radio che seguissero il calcio, ci si affidava ai cronisti dei giornali locali che spesso erano dirigenti o tifosi. L'attendibilità era quindi sempre relativa e anche la precisione. A tutt'oggi per esempio non è stato possibile ricostruire la formazione del Varese in quella partita. Fortunatamente Alessandro Mainardi, cronista cremonese, ci ha lasciato la formazione biancolilla (questi erano i colori della Cremonese all'epoca) che quindi riportiamo completa. Le squadre in genere non avevano un allenatore. Esistevano commissioni tecniche oppure guidava la squadra il giocatore più anziano e capitano. Nel caso della Cremonese le vesti del tecnico le rivestiva Giovanni "Nino" Gandelli.

 

CRONACA

Esistono due cronache, quella de "La Prealpina di Varese" e quella di Alessandro Mainardi. Entrambe concordano sul terreno disastroso nonostante la giornata di sole con frequenti cadute dei giocatori assai violente. Folto il pubblico e udite udite presenti anche diverse signorine sugli spalti (siamo nel 1913, il pubblico in genere era quasi solo maschile). Dirige Giardina di Milano. Avvio di studio poi il Varese accelera e segna il primo punto (così si definivano i gol all'epoca: Mainardi scrive "travolgente attacco varesino che in velocità sorprende la difesa cremonese, fa segnare il primo punto agli avversari con un pallone raso a terra nell'estremo angolo sinistro della rete") e ancora nel primo tempo il secondo punto "per un rapido passaggio assai bene compiuto". Peraltro Mainardi elogia Bignamini che a gran voce carica i compagni anche nelle difficoltà (e sottolinea che sull'1-0 la Cremonese aveva dato l'impressione di poter pareggiare). Il pubblico cresce col passare dei minuti e Varese attacca con frequenti mischie in area biancolilla. La Cremonese perde Gandelli per un infortunio al ginocchio in uno scontro di gioco e resta in dieci dal 12' del secondo tempo (all'epoca non esistevano sostituzioni). Il Varese ne approfitta e dilaga segnando tre gol. I gol vengono descritti così da "La Prealpina":"Sono palloni calciati in porta con vera perizia, vincendo l'astuzia del portiere ed al portiere del Cremona (chiamata proprio così) va una parola di lode perché ha saputo parare colpi assai difficili. Del Cremona meritano di essere ricordati anche gli avanti (gli attaccanti in pratica)". Grandi elogi per i giocatori del Varese e anche per l'arbitro, sottolineato il plauso del pubblico a fine gara con i giocatori circondati dai tifosi ed elogiati. La Cremonese di gol ne segna uno, quello del momentaneo 2-1, con Guido Costa. Eccolo descritto dal buon Mainardi:"Si riscuotono i cremonesi che con dei magnifici passaggi ben sorretti dalla seconda linea riescono ad installarsi nella area di rigore varesina mettendo a dura prova la abilità del portiere, il quale è sorpreso da un superbo traversone di Costa che saetta il pallone nella rete". Mainardi sottolinea anche un altro tiro di Costa a sfiorare il palo sul 2-1, sarebbe stato il pareggio. Mainardi fra i cremonesi elogia soprattutto Zini e Tornetti, un mediano definito instancabile. Mainardi concorda sull'ottimo giudizio dell'arbitro Giardina e riporta anche il pronostico dello stesso arbitro Giardina che a fine gara elogia la Cremonese definendola più forte del Varese (altri tempi, gli arbitri potevano parlare liberamente...). Il suo pronostico si rivelerà veritiero....

 

CURIOSITÀ

Il Varese all'epoca giocava in maglia viola con risvolti e pantaloncini bianchi. La Cremonese giocava in maglia bianca con polsini e colletto lilla. Non esistono dati ufficiali sul pubblico presente ma si può stimare in alcune centinaia di unità e la Cremonese aveva già tifosi al seguito, dirigenti e soci dell'Us Cremonese, diciamo alcune decine.

 

IL PERSONAGGIO

GUIDO COSTA era un'ala destra veloce e dal buon tiro. Ha giocato due stagioni nella Cremonese: 1913-1914 (10 presenze e 1 gol) e 1914-1915 (4 presenze) segnando solo a Varese. Quell'unico gol rimane però storico: è il primo nella lunga vita della Cremonese nei campionati Figc.

  • Progettiamo piscine e wellness
  • Progettiamo il tuo angolo di relax
  • Abbiamo tutta l'esperienza per realizzare il tuo sogno
  • E forniamo tutta l'assistenza di cui hai bisogno
  • Ampia gamma di prodotti per il trattamento dell’acqua
  • Con te 12 mesi l'anno
  • Vieni a trovarci nello showroom di Vescovato
  • Abbiamo la miglior soluzione per ogni esigenza
Piazza Roma, 8/9 - VESCOVATO (CR). Tel. 0372 1939167 / 338 4267355
  • Laghetto

  • AstralPool

  • zodiac

Che tu guidi per Lavoro
per Passione
o per Piacere
da poco
con i Tuoi
O con chi Vuoi
Fallo senza pensieri
Affida le tue pratiche auto
a mani esperte
e goditi il viaggio
Via Bernardino Ricca, 7
26100 CREMONA
Tel. 0372 26227

IMPIANTI Elettrici.
Civili e Industriali.

Tel:335 5441771.

ASPIRAZIONE
Centralizzata

Tel:335 5441771.

AUTOMAZIONI
Cancelli e Portoni.

Tel:335 5441771.

CITOFONIA
e Videocitofonia

Tel:335 5441771.

ALLARMI
E ANTIFURTO

Tel:335 5441771.

SISTEMI
Videosorveglianza

Tel:335 5441771.

ANTENNE TV
e SATELLITARI

Tel:335 5441771.

IMPIANTI
FOTOVOLTAICI

Tel:335 5441771.

SISTEMI DI
ILLUMINAZIONE

Tel:335 5441771.

G.E.A.R
Impianti Elettrici

Tel:335 5441771.