fbpx Privacy Policy

Chromavis Abo rallenta nel secondo test contro Trecate. Guadalupi: "un periodo così lungo di allenamento ha avuto risvolti positivi"

SERIE B1

Semaforo rosso al PalaCoim per la Chromavis Abo nell’allenamento congiunto di ieri (mercoledì) contro le pari categoria di B1 dell’Igor Volley Trecate. Dopo il successo informale nel test a campi invertiti di sabato scorso (1-3), questa volta Offanengo ha ceduto il passo alle piemontesi, che si sono imposte in rimonta con lo stesso risultato nell’allenamento congiunto “di ritorno” a circa una settimana e mezzo dall’inizio del campionato. Sul rettangolo di gioco amico, Porzio e compagne hanno dominato il primo set, salvo poi calare nel secondo e cedere più di misura nella seconda parte del match. A commentare il test è Guido Marangi, allenatore perugino vice di coach Dino Guadalupi sulla panchina offanenghese.

offatrecate2.jpg

“Siamo partiti bene – afferma Marangi – abbiamo anche raggiunto alcuni obiettivi tecnici che c’eravamo dati come di consueto in questo tipo di uscite; il primo set l’abbiamo vinto nettamente, complici anche alcuni errori avversari in ricezione. Dal secondo parziale in avanti, invece, abbiamo fatto decisamente più fatica in attacco, variando poco i colpi e facilitando il loro compito in difesa, oltre a far prendere fiducia a una squadra giovane. Visto che all’esordio in campionato affronteremo una formazione di questo stampo (Chorus Lemen Almenno), speriamo sia di insegnamento che non si può allentare la pressione sull’avversario giovane, perché poi se entra in fiducia diventa molto pericoloso. Per il resto, ci sono anche diverse cose dove abbiamo lavorato bene, come per esempio in difesa anche se poi abbiamo concretizzato poco in contrattacco”.

guadalupi-dino-allenatore.jpg

A fare il punto generale sul progetto offanenghese, a dieci giorni dall'avvio dei campionati, è coach Guadalupi. 

Molto lavoro, cura quasi maniacale dei dettagli e tanta professionalità nello staff per cercare di “plasmare” al meglio la squadra. Per il secondo anno consecutivo, il timone della Chromavis Abo è affidato a coach Dino Guadalupi, tecnico brindisino che guiderà Offanengo nel campionato di B1 femminile. Domenica 24 gennaio al PalaCoim inizierà l’avventura di Porzio e compagne, che affronteranno le bergamasche del Chorus Lemen Almenno nella prima giornata d’andata in uno dei due minigironi del raggruppamento B. A una settimana e mezzo dal debutto, a che punto è la Chromavis Abo? A fare il punto della situazione è lo stesso coach Guadalupi.

“Sono contento del lavoro svolto – afferma il tecnico pugliese – un periodo così lungo di allenamento pur senza gare ha avuto risvolti positivi, poi magari viceversa ha rallentato un po’ di processi mancando il riscontro della partita ufficiale, ma questo ovviamente è un aspetto che riguarda tutte le squadre. Abbiamo cercato di puntare sulla continuità, lavorando come se giocassimo nel fine settimana. Sono contento perché abbiamo messo in cantiere tante cose: se guardassi indietro a settembre quando abbiamo iniziato, il quadro è molto diverso e soprattutto nell’ultimo mese, tra sedute quotidiane e allenamenti congiunti, abbiamo raggiunto una stabilità di rendimento individuale maggiore. Ci alleniamo a livello più alto e riusciamo a completare settimane intense e di qualità”.

Chromavis Abo e la “conquista” dell’identità di squadra.

“Ora è il momento di giungere a un’identità più precisa; normalmente servono 4-5 gare, è vero che abbiamo svolto più lavoro assieme, ma non dobbiamo aspettarci di averla subito al primo match. Inoltre, siamo una squadra giovane e molto rivoluzionata. Nell’attesa, continuiamo a lavorare su alcuni aspetti e ci sono certe cose che hanno funzionato fin da subito. Continuiamo sul percorso della crescita individuale e dell’affinamento del sistema di gioco. Questo è il periodo dove dal “grosso” del lavoro si scende nei dettagli con un processo che riguarda tutte le squadre”.

Qual è la Chromavis Abo che hai in mente e a che punto si trova sotto questo punto di vista?

“Nella mia testa ho davanti una squadra con grandi margini di miglioramento, ancora un 30-40% con la cura dei dettagli. Per le caratteristiche in palleggio e delle attaccanti, la nostra base identitaria è il cambiopalla, fase che si è notata fin da subito in modo naturale. Spesso, poi, però la differenza nella pallavolo si fa in fase break. Per noi, oltre al ritmo in cambiopalla, sarà molto importante l’organizzazione del muro-difesa per poi andare a colpire in contrattacco”.

  • Progettiamo piscine e wellness
  • Progettiamo il tuo angolo di relax
  • Abbiamo tutta l'esperienza per realizzare il tuo sogno
  • E forniamo tutta l'assistenza di cui hai bisogno
  • Ampia gamma di prodotti per il trattamento dell’acqua
  • Con te 12 mesi l'anno
  • Vieni a trovarci nello showroom di Vescovato
  • Abbiamo la miglior soluzione per ogni esigenza
Piazza Roma, 8/9 - VESCOVATO (CR). Tel. 0372 1939167 / 338 4267355
  • Laghetto

  • AstralPool

  • zodiac

CATTERINI ROSINO

Attrezzature, Arredo Bar, Cucine Professionali

Via S. Bernardo, 23L, CREMONA +39 03 724 533 56 catterinirosinosrl@gmail.com

IMPIANTI Elettrici.
Civili e Industriali.

Tel:335 5441771.

ASPIRAZIONE
Centralizzata

Tel:335 5441771.

AUTOMAZIONI
Cancelli e Portoni.

Tel:335 5441771.

CITOFONIA
e Videocitofonia

Tel:335 5441771.

ALLARMI
E ANTIFURTO

Tel:335 5441771.

SISTEMI
Videosorveglianza

Tel:335 5441771.

ANTENNE TV
e SATELLITARI

Tel:335 5441771.

IMPIANTI
FOTOVOLTAICI

Tel:335 5441771.

SISTEMI DI
ILLUMINAZIONE

Tel:335 5441771.

G.E.A.R
Impianti Elettrici

Tel:335 5441771.