fbpx

Pomì scaccia i pensieri negativi e affossa 3-1 Novara

SERIE A
Pin It

Grandissima partita per le rosa che questa sera con rabbia ed orgoglio scavano la fossa alla seconda forza del campionato Igor Novara. Che il team piemontese sia sfida su tutti i fronti già lo si sapeva (nonostante Jole Stevanovic a fine gara neghi spudoratamente) se poi il roster di turno è anche formato da tante ex la sfida si fa ancor più scoppiettante. Nel match d'andata Casalmaggiore lo aveva già dimostrato andando a strappare un punto nella tana delle campionesse d'Italia in carica, ma con le prestazioni viste nelle ultime giornate i pronostici facevano pensare a tutto fuorché una vittoria.

Ed invece le rosa stupiscono, sia per aver messo in campo una pallavolo ben superiore a quella a cui ci hanno abituato sia per lo spirito di squadra che hanno ritrovato. Certo non è mancato il momento fosco che sembra ormai essere una costante, ma alla luce di tre set splendidi diventa un dettaglio trascurabile. Stevanovic e compagne hanno saputo far emozionare il proprio pubblico dimostrando di potersi meritare l'incitamento che non le ha mai abbandonate, ne in questa occasione ne in tutte le gare di una regular season che sta volgendo al termine.

6.jpg

Con una sola vittoria (o forse meglio dire La Vittoria) Casalmaggiore riaccende le speranze di poter staccare un pass per i play off, indubbiamente la sfida di domani tra Busto e Firenze (avanti la Pomì per scontri diretti) potrebbe illuminare ulteriormente la strada. Restano comunque tre lunghe giornate da affrontare, se le rosa riuscissero a giocare come in questa occasione non ci sarebbero dubbi a riguardo ma svanita l'euforia di una gran bella serata non sarà semplice dare continuità.

Pomì Casalmaggiore 1
Igor Novara 3
Parziali: 25-23 / 30-28 / 15-25 / 25-22

POMÌ: Martinez 13, Sirressi (L), Napodano, Grotheus 8, Guiggi 19, Starcevic, Drews 19, Zago ne, Lo Bianco 1, Stevanovic 17, Rondon, Guerra ne, Zambelli ne.
All. Lucchi - Bonini

NOVARA: Vasilantonaki ne, Plak 21, Gibbemeyer 4, Enright 7, Skorupa 2, Bonifacio 1, Chirichella 12, Sansonna (L), Piccinini 7, Zannoni, Egonu 20.
All. Barbolini - Baraldi

Note: Spettatori 2500, Muri 13-6, Ace 3-5 , errori 18-22

 

L'inizio del set è marchiato Annie Drews, diagonale che fa 1-0, Novara pareggia ma l'americana riporta la Pomì avanti 2-1. Guiggi trova il primo tempo giusto e manda l'americana in maglia 11 in battuta sul 4-2 Pomì. Il primo ace della gara è di Martina Guiggi, 8-4 Pomì e time out chiamato da coach Barbolini. Novara non ci sta e Plak buca la difesa rosa: 7-10. Ma Drews non resta con le mani in mano e infila la diagonale giusta, 11-7. Un pallone fuori di Drews regala la parità a Novara, 11-11 e time out Pomì. L'americana però si fa perdonare poco dopo con una parallela ficcante, 13-12. Novara passa in vantaggio per la prima volta con un ace di Chirichella che fa 14-13 ma nella battuta seguente il pallone è lungo: 14-14. Il Capitano rosa stacca ad un piede "alla sua maniera" e fa 15-15. Novara spinge ma la Pomì c'è, Guiggi in primo tempo pareggia i conti 18-18 e Grothues conclude uno scambio splendido: 19-18. Stevanovic piega le mani del muro ospite e pareggia ancora i conti 22-22. Il muro rosa Stevanovic-Drews blocca Enright, 24-23 Pomì, time out Novara. E' ancora il muro di Drews e il set finisce 25-23 Pomì

3.jpg

Drews si fa ancora notare insieme a Grotheus (3-0), Barbolini interrompe subito per cercare di alzare il muro. Novara risponde (3-2) ma Guiggi in contrattacco non perdona (4-3) e Drews giocando sulle mani di Gibbemeyer mette a terra il +2 (5-3). Drews sta andando alla grande in attacco ma non altrettanto bene in difesa (5-5). Novara passa a condurre grazie a tre errori delle rosa (6-7 / 7-9) Stevanovic servita magnificamente da Lo Bianco fa scattare le rosa che con l'ace di Martine  impattano sul 9-9, il muro di Guiggi (ottavo punto per lei) tiene in equilibrio il punteggio (11-11) così come l'attacco di Skorupa al centro (12-12). Si prosegue punto a punto con Guiggi e Drews da una parte e Plak dall'altra (15-15), il primo video check lo chiede Barbolini sulla battuta in-out di Plak (16-16). Martinez fa spazio in campo per Napodano, Stevanovic sfrutta subito la difesa della new entry per piazzare il gancio del 17-16 ma Piccinini cecchinando Sirressi porta ancora a bolla il parziale (17-17). L'errore di Skorupa facilita le manovre alle rosa (19-17) ma la bomba di Egonu in servizio riporta le piemontesi in carreggiata (19-19). Il duo Lo Bianco - Guiggi è comunque una sentenza (20-20) ma Grotheus spreca per il 20-21. È la stessa olandese a rimediare mandando fuori giri la ricezione di Novara, Martinez sfrutta un'alzata delle ospiti per metter giù palla (23-22), entra Rondon a rafforzare il muro e la Pomì si gioca uno scambio potente concluso da Dresw che sigla il set ball (24-22). Plak annulla il primo tentativo con una bordata a tutto braccio ed Egono pareggia a quota 24. Stevanovic piazza una fast in parallela fulminea ma Plak risponde  da posto 2 (25-25), Plak prova a forzare la battuta ma finisce a rete (26-25), Chirichella tocca a rete per il 26-26. Barbolini inserisce Camera su Chirichella per la battuta e Stevanovic sfrutta il primo passaggio (27-26) ma Egonu non molla (27-27). È sempre Egonu a monetizzare con la diagonale su Sirressi (27-28), Dres fa altrettanto da posto 2 (28-28), nessuna delle due molla un centimetro ma Guiggi riesce a mettere le mani sull'attacco di Piccinini (29-28), infine è la battuta di Drews a concludere un set infinito quanto esaltante con la battuta del 30-28.

5.jpg

Al terzo set Novara cerca di staccare subito con Piccinini ed Egonu (0-2), Stevanovic mette a terra il primo punto delle rosa ma l'invasione di Grotheus apre la strada per le piemontesi che si portano in scioltezza sul 4-1. Guiggi si riscatta dell'errore con una fast pennellata (2-4) seguita dal tracciante di Grotheus (3-4). Piccinini sfrutta il muro alto di Stevanovic ma martinez salta altissimo e cannoneggia in diagonale (6-7) Piccinini questa volta non passa il muro di Drews che firma il pareggio (7-7). Novara si porta avanti con una decisione alquanto dubbia del primo arbitro che sanziona il palleggio di Lo Bianco (8-9). Egonu si fa valere in banda regalando il 9-13 alle ospiti che capitalizzando un +4 importante che diventa +6 con Plak (9-15). Lucchi chiede tempo per scuotere le rosa che reagiscono con Drews servita da Rondon. Grotheus ci prova ma non trova il mani e furi su Chirichella e la palla finisce oltre i nove metri. Plak torna a far male con un ace ed una pipe potente, Lucchi cambia Grotheus per Starcevic e Drews va a segno con il mani e fuori dell'11-18. Pomì sotto i colpi di Egonu fatica a difendere ma Martinez piedi a terra tocca a rete e guadagna il 12-18. Chirichella e Piccinini non lasciano fiatare le rosa (13-21). La difesa di Novara sale vertiginosamente ma Guiggi trova comunque lo spiraglio per infilare il 15-22. Plak ed il muro di Gibbemeyer chiudono il set sul 15-25.

2.jpg

Casalmaggiore al quarto set va subito via (4-0) grazie a 3 muri consecutivi di Guiggi, Barbolini chiede tempo per cercare soluzioni d'attacco diverse ma nello scambio successivo Stevanovic fa rimbalzare la palla sul braccio dell'amica Gibbemeyer regalando il 5-0. Plak suona la sveglia per le piemontesi 5-2 ma si rimette in moto anche Drews (6-2). Martinez sbaglia la pipe facendo avvicinare le avversarie (6-4) poi però si fa perdonare con la diagonale del 7-4. Plak sceglie il lungolinea per beffare Martinez, le rosa però riprendono le distanze prima con il muro di Stevanovic su Chirichella (9-5) poi con Martinez (10-5). su un recupero prodigioso di Skorupa lo scambio viene dato conteso, Skorupa proteste e rimedia un giallo, allo scambio successivo si alza la tensione e Lucchi viene sanzionato con un rosso (10-7). Novara riparte con la pipe di Plak ma il muro di Stevanovic su Piccinini rimette le cose a posto (11-8). Grotheus allunga con un pallonetto insidioso ma questa volta è Bonifacio a rispondere con una fast (12-9). Chirichella sfrutta la free ball servita dall'errore di Martinez per ricucire (13-11), Egonu però spreca mettendo out la diagonale. Pomì riesce a tenere il vantaggio anche con gli errori delle ospiti (16-13) mentre Barbolini prova diversi cambi per ritrovare la sintonia del terzo quarto. Anche Enright però sbaglia (17-14), Pomì prosegue a gonfie vele con il murone di Drews su Egono (18-15). Enright trova il mani e fuori del -2 ma poi sbaglia ancora in battuta e torna in panchina per Bonifacio (19-16). Skorupa rimedia di seconda intenzione ma Grotheus attacca una palla difficile sfiorando le dita di Chirichella (21-18), Egonu chiude uno scambio tesissimo dopo essere stata fermata due volte da una super Sirressi (21-19) ma Martinez picchia forte su Piccinini che svassoia la palla a fondo campo (23-19). Guiggi dai nove metri cerca una traiettoria impossibile, Egonu invece non sbaglia la parallela del 23-21. Dopo il time out di Lucchi è ancora Egonu a martellare il 23-22, Lo Bianco ci crede davvero e si mette ad attaccare beffando Piccinini (24-22) ed il muro di Stevanovic conclude con un murone su Egonu.

 
  • Progettiamo piscine e wellness
  • Progettiamo il tuo angolo di relax
  • Abbiamo tutta l'esperienza per realizzare il tuo sogno
  • E forniamo tutta l'assistenza di cui hai bisogno
  • Ampia gamma di prodotti per il trattamento dell’acqua
  • Con te 12 mesi l'anno
  • Vieni a trovarci nello showroom di Vescovato
  • Abbiamo la miglior soluzione per ogni esigenza
Piazza Roma, 8/9 - VESCOVATO (CR). Tel. 0372 1939167 / 338 4267355
  • Laghetto

  • AstralPool

  • zodiac

CATTERINI ROSINO

Attrezzature, Arredo Bar, Cucine Professionali

Via S. Bernardo, 23L, CREMONA +39 03 724 533 56 catterinirosinosrl@gmail.com

PIACENZA
Tel +39 0523 755080

Corsi di recupero

di uno o più anni

Corsi Paritari

60 anni di successi

Una Scuola una Famiglia

Dove si progetta il tuo futuro
CONSULENZA GRATUITA PER MUTUO AL 100%
Silver Sponsor
Che tu guidi per Lavoro
per Passione
o per Piacere
da poco
con i Tuoi
O con chi Vuoi
Fallo senza pensieri
Affida le tue pratiche auto
a mani esperte
e goditi il viaggio
Via Bernardino Ricca, 7
26100 CREMONA
Tel. 0372 26227
Via Ala Ponzone 1, Cremona

IMPIANTI Elettrici.
Civili e Industriali.

Tel:335 5441771.

ASPIRAZIONE
Centralizzata

Tel:335 5441771.

AUTOMAZIONI
Cancelli e Portoni.

Tel:335 5441771.

CITOFONIA
e Videocitofonia

Tel:335 5441771.

ALLARMI
E ANTIFURTO

Tel:335 5441771.

SISTEMI
Videosorveglianza

Tel:335 5441771.

ANTENNE TV
e SATELLITARI

Tel:335 5441771.

IMPIANTI
FOTOVOLTAICI

Tel:335 5441771.

SISTEMI DI
ILLUMINAZIONE

Tel:335 5441771.

G.E.A.R
Impianti Elettrici

Tel:335 5441771.