fbpx

Una buona Pomì non basta a fermare una Foppa determinata

SERIE A
Pin It

È partita alla grande difendendo a denti stretti ed attaccando duro, ha punto in battuta e lavorato degnamente a muro, ha lottato a testa alta nel quarto set spingendo l'incontro al tie break, ma alla fine Casalmaggiore si deve accontentare di un solo punto.

031_tifo_140118.jpg

 

L'attesa sfida con Bergamo che avrebbe potuto dare un ulteriore spinta alla Pomì purtroppo non ha dato i risultati sperati, Stevanovic e compagne ancora una volta non hanno trovato la grinta necessaria per chiudere positivamente una gara abbordabile, a tratti l'attacco scontato ed una ricezione altalenante hanno spianato la strada al team di Stefano Micoli che, con una gran fame di vittoria, è riuscito a sfruttare tutte le occasioni.

042_Sylla_140118.jpg

Una spietata Acosta da 27 punti col 54% in attacco ed il 72% di positività in ricezione seguita da Sylla (16 punti, 34% in attacco, il 51 in ricezione e 4 block) nel momento più importante non hanno perdonato le imprecisioni delle rosa che, dopo un bel quarto set, sono partite con il freno a mano tirato subendo il 3-6 per poi arrivare al cambio campo con quattro punti di svantaggio. Il pesante segno meno purtroppo ha già il sapore di condanna, allo spietato duo Acosta - Sylla infatti è bastato mettere in campo quel po' di grinta in più per chiudere la pratica e portarsi a casa i due punti.

Pomì Casalmaggiore 2
Foppapedretti Bergamo 3
Parziali: 25/19 19/25 19/25 25/22 10/15

POMÌ: Martinez 14, Guiggi 12, Starcevic 17, Stevanovic 16, Zago 14, Guerra 1, Lo Bianco, Sirressi (L), Napodano, Rondon. Ne: Zambelli, Grotheus.
All. Lucchi - Bonini

FOPPA: Acosta 27, Sylla 16, Popovic 12, Malagurski 9, Strunjak 6, Malinov 5, Battista 3, Cardullo (L), Marcon, Boldini. Ne: Paggi, Ruffa.
All. Micoli - Turino

034_staff_bergamo_140118.jpg

L'inizio della prima frazione è equilibrato ma la Pomì spinge e Martinez trova il punto del 4-2. Bel pallonetto in pipe di Starcevic che fa 7-4. Altra bella diagonale di Starcevic che manda Stevanovic in battuta sul 9-6. Si alza il muro ospite che blocca un attacco della croata rosa e Strunjak va in battuta sul 7-9. Ma Starcevic non ci sta e proprio murando blocca Acosta e fa 11-7.

041_guiggi-starcevic_140118.jpg

Zago dalla seconda linea beffa Acosta in difesa e sigla il 12-8. Le padrone di casa si portano sul 15-10 così coach Micoli chiama il primo time out della gara, al ritorno in campo è Sylla a mettere a terra il pallone, 11-15. Guiggi stacca ad un piede e trova il 18-13, Zago in battuta. Starcevic inventa un altro pallonetto e coach Micoli chiama time out: 19-13. Il primo ace di giornata lo sigla Valentina Zago: 20-13. Martinez con una diagonale piega le mani del muro bergamasco e fa 23-15, entra Marcon per Acosta. Malagurski sigla il punto numero 18, coach Lucchi chiama time out: 23-18. È Martinez a chiudere il primo set con un mani fuori (25-19).

065_COVER_GRAN_BELLE_GIOIE_140118.jpg

Zago riparte forte nel secondo set piazzando subito un ace potente, Bergamo però fa leva su Popovic e Sylla portandosi di volata sull'1-5 ed il conseguente time out chiesto da Lucchi. Le rosa rientrano con le idee più chiare, Guiggi firma il 3-5 ma due errori di di Zago e Martinez costringono le rosa ad inseguire a -3. Zago riprende a martellare da posto 2 e con la fast precisa di Guiggi le rosa accorciano a -2 (8-10). La pipe potentissima di Martinez risponde al tentativo di fuga di Sylla (10-12). Pomì spinge sull'attacco di Martinez e Starcevic che però non riescono a ricucire (14-17).

044_Sirressi_140118.jpg

Lucchi schiera Napodano per Martinez sul 14-19 ma la ricezione rosa non sembra migliorare. Zago mette a terra la diagonale del 15-20 ma il muro di Sylla vale il +6 (15-21). Sylla lascia spazio a Marcon, Rondon per Lo Bianco e Guerra a Zago. Starcevic ci va pesante da posto 4 ma è sempre la ricezione a dare problemi (7-23). Bergamo nonostante una prestazione al di sopra delle aspettative regala ancora molto. Sul 19-23 coach Micoli chiede tempo anche per accertarsi del problema alla spalla di Marcon. Malinov non molla e si prende il set ball che Popovic chiude bloccando l'attacco di Guerra (19-25). 

082_gioia_bergamo_140118.jpg

Pomì assorbe il colpo ed al terzo set prende subito il largo con Zago e Guiggi (3-1 / 5-3), Stevanovic mette fuori la diagonale ma subito dopo si riscatta con un primo tempo di potenza (6-4). Malagurski però dà la scossa alle orobiche che in due mosse si portano in vantaggio (6-7), in questo frangente Lo Bianco affida ancora le responsabilità a capitan Stevanovic (7-7) ma Bergamo stringe i denti e con un mini break da 0-3 tocca quota 10. Il muro di Stevanovic blocca Malagursky e con Guiggi le rosa si portano a -1 (11-12). Martinez e Sirressi tirano su l'impossibile ma un ace di bandella di Strunjak da fiato alle bergamasche (12-14) e con quello successivo di Malinov Pomì torna ad inseguire a -4 (12-16).

048_errore_martinez-sirressi_140118.jpg

Bergamo difende con i denti il suo vantaggio, la buona ricezione ed il muro sempre presente mettono in difficoltà l'attacco rosa che non riesce a macinare abbastanza punti per ricucire lo strappo (15-20). Questa volta è Zago a prendere in mano la situazione riportando in carreggiata le compagne con un break da tre punti consecutivi (19-21). Le rosa però non seguono l'opposto veneto e con tre erroracci regalano il set alle bergamasche (19-25).

077_Starcevic_bordata_140118.jpg

Come nei set precedenti la Pomì parte aggressiva anche nel quarto (6-1) Acosta mette a terra il primo punto attivo di Bergamo seguita da Malinov dopo un salvataggio spettacolare delle Rosa (7-3). Zago punge in battuta ma è l'errore di Acosta a regalare il +5 (8-3). Popovic si sacrifica cadendo per murare Guiggi (8-5) ma Martinez dai tre metri non lascia avvicinare le avversarie (9-5). Zago fa scintille (12-8), Bergamo però è tutt'altro che doma, Malinov attacca il 14-13 ed un errore di Zago regala il pareggio (14-14). Guiggi è fulminea in contrattacco (15-14) ed il mani e fuori di Starcevic fa pendere la bilancia nella metà campo delle casalasche (16-15). Il vantaggio arriva con la pipe di Martinez che Cardullo non riesce a controllare (17-15).

081_Zago_bella_140118.jpg

Marcon rientra sul 17-16 ma Martinez va ancora a segno confermando il +2 (18-16). Battista sbaglia una battuta importante, Malinov e Strunjak con un tocco a rete cercano di mantenere in equilibrio il parziale (19-19) Stercevic però cecchina Sylla così come Napodano in battuta per il +2 (22-20), Guiggi si prende il set ball con una gran diagonale (24-21), Acosta annulla il primo tentativo (24-22), infine è Starcevic che giocando sulle mani di Popovic chiude il set sul 25-22 rimandando il verdetto al tie break.

062_starcevic_buona_140118.jpg

Al set corto Bergamo si prende subito il vantaggio (0-2), Starcevic in battuta spreca (3-5) ed Acosta ne approfitta per allungare a +3 con un mani e fuori (3-6). Sylla in battuta regala il -1 ma Malagurski in attacco spinge sul 4-7 seguita da Acosta che con la sua diagonale porta al cambio campo (4-8). Martinez cerca di districare la matassa della ricezione ma Bergamo, ben più determinata non lascia spazio al rientro (5-9). L'attacco delle rosa cerca soluzioni un po' troppo scontate, Martinez riesce a mettere nei tre metri dopo l'errore di Malinov (7-9).

076_Acosta_140118.jpg

Marcon entra per Acosta sul 7-10, e Popovic stampa subito Stevanovic per il 7-11, Lucchi spreca un altro time out per poi sostituire Zago con Guerra. Stevanovic si rifà a muro (8-11) ma il secondo block su Strunjak cade nella metà campo rosa (9-12). Battista e Sylla stringono i denti in attacco conquistando il match ball (9-14), Guiggi ferma a muro Acosta ma la fast di Guiggi finisce a fondo campo regalando l'ultimo e decisivo punto alle bergamasche. (10-15).

 
  • Progettiamo piscine e wellness
  • Progettiamo il tuo angolo di relax
  • Abbiamo tutta l'esperienza per realizzare il tuo sogno
  • E forniamo tutta l'assistenza di cui hai bisogno
  • Ampia gamma di prodotti per il trattamento dell’acqua
  • Con te 12 mesi l'anno
  • Vieni a trovarci nello showroom di Vescovato
  • Abbiamo la miglior soluzione per ogni esigenza
Piazza Roma, 8/9 - VESCOVATO (CR). Tel. 0372 1939167 / 338 4267355
  • Laghetto

  • AstralPool

  • zodiac

CATTERINI ROSINO

Attrezzature, Arredo Bar, Cucine Professionali

Via S. Bernardo, 23L, CREMONA +39 03 724 533 56 catterinirosinosrl@gmail.com

Che tu guidi per Lavoro
per Passione
o per Piacere
da poco
con i Tuoi
O con chi Vuoi
Fallo senza pensieri
Affida le tue pratiche auto
a mani esperte
e goditi il viaggio
Via Bernardino Ricca, 7
26100 CREMONA
Tel. 0372 26227

PIACENZA
Tel +39 0523 755080

Corsi di recupero

di uno o più anni

Corsi Paritari

60 anni di successi

Una Scuola una Famiglia

Dove si progetta il tuo futuro
CONSULENZA GRATUITA PER MUTUO AL 100%
Silver Sponsor
Via Ala Ponzone 1, Cremona

IMPIANTI Elettrici.
Civili e Industriali.

Tel:335 5441771.

ASPIRAZIONE
Centralizzata

Tel:335 5441771.

AUTOMAZIONI
Cancelli e Portoni.

Tel:335 5441771.

CITOFONIA
e Videocitofonia

Tel:335 5441771.

ALLARMI
E ANTIFURTO

Tel:335 5441771.

SISTEMI
Videosorveglianza

Tel:335 5441771.

ANTENNE TV
e SATELLITARI

Tel:335 5441771.

IMPIANTI
FOTOVOLTAICI

Tel:335 5441771.

SISTEMI DI
ILLUMINAZIONE

Tel:335 5441771.

G.E.A.R
Impianti Elettrici

Tel:335 5441771.