fbpx

Pomì soffre ma porta a casa due punti con Firenze

SERIE A

Pomì vince la sfida con Firenze con un 3-2 veramente sofferto, le ragazze di Barbolini dopo aver vinto di grado il primo set soffrono in continuazione, 18-25 il secondo parziale. Terzo parziale sempre in equilibrio poi la svolta finale che premia Casalmaggiore. Solo al tie break però Tirozzi e compagne riescono a ritrovare il ritmo giusto per gestire il vantaggio e chiudere sul 15-10.

01.jpg

Pomì Casalmaggiore 3
Il Bisonte Firenze 2
Parziali: 25-19 / 18-25 / 25-20 / 14-25 / 15-10

POMÌ: Bacchi 13, Lloyd 7, Ferrara, Gibbemeyer 10, Cambi 2, Piccinini 2, Olivotto 1, Kozuch 14, Stevanovic 10, Tirozzi 9, Matuszkova 4, Sirressi (Lib). Cecchetto (Lib) Ne.
All. Barbolini - Bolzoni

FIRENZE: Perinelli 9, Mazzini ne, Turlea 27, Negrini 17, Van de Vyver 4, Calloni 8, Martinuzzo 9, Vanzurova ne, Pietrelli ne, Parrocchiale (Lib).
All. Vannini - Gentile

 

La penultima giornata del 2015 si apre con Bacchi in battuta, e subito il muro della Pomì si fa sentire per l'1-0, Gibbemeyer sfrutta la free ball per un fast centrale, Risponde la Van de Vyver e Tirozzi mette giù il 3-1. All'attacco di Perinelli risponde Stevanovic ma la pipe della Turlea affonda la ricezione di Bacchi. Il 5-3 lo firma Stevanovic ma la Turlea si fa notare in banda con una diagonale, Stevanovic sbaglia il pallonetto ed il muro della Van De Vyver blocca l'attacco di una Bacchi che si fa perdonare subito con una diagonale potente nell'azione successiva per il 6-6. Scambio infinito che si concretizza con il mani e fuori di Negrini, Gibbemeyer prende lo spunto per una diagonale assassina e con l'errore della Martinuzzo le Rosa prendono il primo vantaggio. Van de Vyver spegne il suo attacco oltre la linea costringendo coach Vannini a chiamare il discrezionale (9-7). Bacchi sfugge ancora con un mani e fuori ma Lloyd sbaglia il servizio (10-8), Gibbemeyer con una fast gela la difesa toscana, Sirressi spettacolare si guadagna l'applauso del palaradi con un salvataggio veramente eccezionale seguito da un errore della Perinelli che spedisce tutte in panchina per il tempo tecnico. Il 13-10 arriva con l'attacco della Kozuch, Tirozzi gioca con le mani del muro per il 14-10 e Lloyd sorprende la difesa di Firenze con un tocco spalle a rete che fa gioire il tifo Rosa. Tirozzi firma da posto 4 il 16-10. Al rientro dal time out Kozuch bombarda la ricezione fiorentina con un servizio tesissimo, le Rosa sprecano ancora sotto rete, segue un altro recupero fenomenale a cura di Lucia Bacchi ma Van de Vyver chiude l'azione con un mani e fuori. Stevanovic prova a sbloccare una situazione negativa che dura da tre azioni ma sbaglia l'attacco da posto 2 e coach Barbolini chiama il discrezionale sul 18-14. Si riparte con il servizio out della Martinuzzo che comunque trova la diagonale giusta nell'azione successiva per il 19-15. Bacchi stampa l'assolo della Martinuzzi, mette giù il 21-15 e poi torna a muro per il 22. Firenze reagisce con Perinelli ma Kozuch ferma subito il tentativo toscano. Martinuzzo sbaglia di due metri la battuta regalando la set ball, la Turlea annulla il primo tentativo ed il muro stampa l'attacco della Kozuch ma Stevanovic chiude sul 25-19 con un primo tempo fulmineo.

03.jpg

Si torna in campo e la Negrini fallisce al primo servizio, Van de Vyver aggiusta subito il tiro con una diagonale infermabile e l'ace diretto della Martinuzzo fa l'1-2, Tirozzi sblocca l'apatia ma il mani e fuori della Turlea risponde a tono, Stevanovic va a segno da posto due e il muro della Bacchi aggancia. Con la pipe d Kozuch le Rosa impattano sul 4-4 ma la Calloni trova subito il mani e fuori vincente seguita dalla Van de Vyver che palleggia in zona aperta. Bacchi non demorde e con un lungolinea prima pareggia ancora poi bissa per il 7-6. Si prosegue punto a punto con la Negrini e con il muro della Martinuzzo Firenze trova il +2 (8-10). Barbolini interrompe per dar fiato alle sue, Van de Vyver viene fischiata ma Turlea riscatta con un mani e fuori. È fuori il servizio di Martinuzzo (10-11) e Perinelli firma il 10-12 del tempo tecnico. Si riparte da Firenze che con la Calloni guadagna il +3, Tirozzi decisa prova a dar via alla rimonta ma dopo un recupero da manuale di Firenze le Rosa vengono fischiate. Stevanovic sbaglia l'attacco mettendo la palla in rete e Kozuch non controlla l'attacco della Turlea per l'11-16. Firenze sta dando il meglio mentre Pomì regala moltissimo, Negrini sfrutta la parte alta del muro per il 12-17 finalmente si fa rivedere il muro Rosa con due blocchi di grado che portano la Pomì a -3. Una battuta errata per parte segnano il 15-19, Barbolini butta nella mischia la Piccinini e Gibbemeyer con una fast porta sul 16-19. Tirozzi manda lunga la diagonale ma con l'attacco della Perinelli su Sirressi che manda la palla sulla passerella sopra il campo si arriva al 17-22. Turlea bombarda su Cambi, appena entrata. Pomì cerca di trovare continuità con Tirozzi ma Perinelli non perdona da posto 4 (18-24), e la Negrini non si fa sfuggire l'occasione per chiudere sul 25-18.

Brutto set per la Pomì che nonostante cerchi di ritrovare le forze grazie ai cambi non riesce ad essere incisiva, gli errori a rete penalizzano moltissimo e per la seconda metà del set non riesce ad attaccare come sa, regge la difesa ma le bande fiorentine sono micidiali e levano le compagne dai problemi di ricezione.

06.jpg

Il terzo set si apre con l'attacco della Perinelli, il muro della Calloni su Tirozzi e l'ace della Martinuzzo per lo 0-3, Il primo punto attivo delle rosa arriva con il muro di Stevanovic per il 2-3 ma Calloni coglie Tirozzi impreparata. 3-4 sull'invasione di Firenze ed il muro della Stevanovic regala il pareggio (4-4). Kozuch spreca il servizio, Turlea mette giù da posto 2 e il secondo arbitro fischia un'infrazione di posizione alla Pomì per il 4-7. Tirozzi cerca di riprendere in mano la situazione e la coppia Lloyd - Stevanovic stampa la Negrini. Bacchi pareggia sul 7-7 dopo due scambi tiratissimi dove a Firenze riesce un recupero veramente impossibile. Kozuch prende il primo vantaggio e Bacchi con una parallela regala il +2. Calloni risponde con una diagonale e Lloyd palleggia per il 10-8. Negrini riesce a sfondre il muro, Lloyd dà spettacolo per l'11-9 e Bacchi di potenza regala il +3 e porta sul tempo tecnico. Le Rosa sembrano essersi finalmente riprese il loro gioco, Martinuzzo riparte in fast ma la Negrini spreca in battuta (13-10). Perinelli prova a dare il via alla rimonta ma la Kozuch manda in palla la ricezione toscana bloccando il tentativo sul nascere. Lloyd e Stevanovic mettono a segno con un'altro muro per il 15-12, Stevanovic mette a referto il 16-13 con una diagonale e l'errore in palleggio di Firenze regala il +4 alle padrone di casa. Negrini e accorcia di uno ma Stevanovic mette giù il 18-14. Negrini bissa e con l'apporto della Turlea Firenze si porta a -2. Barbolini chiede tempo ed al rientro Cozuch prima infila la palla nella la seconda linea poi sorprende da posto due la Negrini. Firenze accorcia con l'errore di Bacchi in battuta ma è sempre la Kozuch a tenere sul 21-18. Firenze difende allo stremo ma Kozuch punge ancora (22-18). Turlea gioca con le mani del muro per provare a rimontare (22-20). Con due muri di Stevanovic le Rosa guadagnano il set ball e la Calloni in pipe va lunga regalando nuovamente il set alla Pomì.

_Y4A5569.jpg

Perinelli apre positivamente il quarto set seguita dalla Turlea che con un mani e fuori mette giù lo 0-2 Firenze prosegue la marcia segnando un break da 0-4. Tirozzi con una diagonale conquista il primo punto seguita dalla Cozuch, Gibbemeyer sbaglia l'attacco e Van De Vyver mura l'attacco di Tirozzi per il 2-6. Stevanovic stampa la diagonale della Perinelli ma Calloni ricalibra con un palleggio preciso (4-8). Negrini firma il 4-10 che costringe Barbolini a sprecare un time out, il muro della Calloni è micidiale e blocca la pipe della Tirozzi, un nuovo errore delle rosa segna un -8 straziante, Casalmaggiore non riesce ad incidere e come nel secondo set perde quota esponenzialmente, Firenze ci crede di più e con un'altro muro della Calloni va a +9. Barbolini non sa più che pesci pigliari, gioca le carte Cambi e Olivotto ma la Van de Viver trova comunque lo spazio per la sua diagonale (5-15). Turlea risponde al pallonetto di Gibbemeyer e la Calloni sbaglia il servizio del 6-16. Le rosa sono al buio completo mentre Firenze prosegue imperturbabile la sua corsa (6-18). Il muro di Gibbemeyer segna il settimo punto e Matuskova l'ottavo. Con il muro della Olivotto le Rosa accorciano a -9 ma Tirozzi sbaglia di nuovo la diagonale per il 9-19. Olivotto palleggia il decimo punto ma Tirozzi si ripete regalando il 10-20 e Turlea sigilla il +11. Barbolini mette in campo anche Marianna Ferrara. Con il muro di Piccinini e la diagonale di Matuszkova si arriva al 14-22. Infine due muri pesanti della Calloni chiudono sul 14-25.

01.jpg

Cozuch apre positivamente il tie break, ma Firenze aiutata da un errore di Gibbemeyer in battuta guadagna subito il +2. Kozuch punge sul servizio e Van de Vyver sbaglia la fast per il 6-2. Firenze reagisce a muro ma un'altro errore della Van de Vyver porta al 7-3. Firenze prosegue a difendere tutto la la fast della Stevanovic regala l'8-3 del cambio campo. Pomì tira fuori tutta la sua grinta, entra Bacchi per Piccinini ma la Negrini riesce a strappare comunque l'8-6. Bacchi cerca di dare la scossa alle compagne con una diagonale strettissima, la Turlea sbaglia un appoggio contestato ma la Martinuzzo rivendica il punto. Tirozzi sbaglia a tagliare una palla out e regala il pareggio a Firenze (9-9). Bacchi di potenza e Cozuch allungano a +2 (11-9). Bacchi fa saltare la tribuna con la diagonale del 13-9 ed il muro di Gibbemeyer riaccende le speranze. Perinelli prova ad accorciare ma il mani e fuori della Cozuch porta ancora a +4 e regala il match ball, infine l'ace della Lloyd chiude un match sudatissimo.

 

 

Qualsiasi atleta a guardare la sua dieta, la sua dieta è costituita da cibi sani, si dovrebbe ottenere un sacco di sostanze nutritive, ma senza conseguenze. Nei suoi atleti dieta spesso ricorso all'uso di prodotti farmaceutici. Molti atleti sono pronti Comprare Kamagra perché sanno che questo farmaco.

 
  • Progettiamo piscine e wellness
  • Progettiamo il tuo angolo di relax
  • Abbiamo tutta l'esperienza per realizzare il tuo sogno
  • E forniamo tutta l'assistenza di cui hai bisogno
  • Ampia gamma di prodotti per il trattamento dell’acqua
  • Con te 12 mesi l'anno
  • Vieni a trovarci nello showroom di Vescovato
  • Abbiamo la miglior soluzione per ogni esigenza
Piazza Roma, 8/9 - VESCOVATO (CR). Tel. 0372 1939167 / 338 4267355
  • Laghetto

  • AstralPool

  • zodiac

PIACENZA
Tel +39 0523 755080

Corsi di recupero

di uno o più anni

Corsi Paritari

60 anni di successi

Una Scuola una Famiglia

Dove si progetta il tuo futuro
CONSULENZA GRATUITA PER MUTUO AL 100%
Silver Sponsor
Che tu guidi per Lavoro
per Passione
o per Piacere
da poco
con i Tuoi
O con chi Vuoi
Fallo senza pensieri
Affida le tue pratiche auto
a mani esperte
e goditi il viaggio
Via Bernardino Ricca, 7
26100 CREMONA
Tel. 0372 26227

CATTERINI ROSINO

Attrezzature, Arredo Bar, Cucine Professionali

Via S. Bernardo, 23L, CREMONA +39 03 724 533 56 catterinirosinosrl@gmail.com

Via Ala Ponzone 1, Cremona
 
 

IMPIANTI Elettrici.
Civili e Industriali.

Tel:335 5441771.

ASPIRAZIONE
Centralizzata

Tel:335 5441771.

AUTOMAZIONI
Cancelli e Portoni.

Tel:335 5441771.

CITOFONIA
e Videocitofonia

Tel:335 5441771.

ALLARMI
E ANTIFURTO

Tel:335 5441771.

SISTEMI
Videosorveglianza

Tel:335 5441771.

ANTENNE TV
e SATELLITARI

Tel:335 5441771.

IMPIANTI
FOTOVOLTAICI

Tel:335 5441771.

SISTEMI DI
ILLUMINAZIONE

Tel:335 5441771.

G.E.A.R
Impianti Elettrici

Tel:335 5441771.