fbpx

Pomì asfalta Piacenza, è 3-1 al Pala Radi

SERIE A

Grande prestazione della Pomì che strappa il derby del po mettendo un 3-1 sulla testa di Piacenza. Tirozzi e compagne non hanno deluso le aspettative dei tifosi tornando a giocare alla grande e bissando la splendida prestazione di mercoledì. Le assenze importanti di Piacenza hanno certamente aiutato, con fuori Meijners Bauer e Ognjenovic le emiliane sono comunque risultate pericolose ed aggressive sia in ricezione (60% di positività contro il 53% delle rosa) che in attacco (32%) hanno indubbiamente dato una buona prova di carattere. Pomì però ha messo in campo la sua miglior performance stagionale con un gioco pressoché perfetto e mette a segno una vittoria importantissima.

012__13122015.jpg

Pomì Casalmaggiore 3
Nordmeccanica Piacenza 1
Parziali: 25-21 / 19-25 / 25-17 / 25-16

POMÌ: Bacchi, Lloyd 6, Gibbemeyer 8, Piccinini 7, Kozuch 18, Stevanovic 13, Tirozzi 19, Sirressi (Lib).
All. Barbolini

PIACENZA: Sorokaite 13, Valeriano, Belien 11, Marcon 7, Melandri 13, Petrucci 6, Pascucci 9, Taborelli, Leonardi (Lib).
All. Gaspari

007__13122015.jpg

Il match si apre con un errore della Francesca nazionale in battuta. Aggiusta Gibbemeyer con una fast potente seguita dal pallonetto della Sorokaite e dalla diagonale della Kozuch per il 2-3. Belien tiene il vantaggio per un turno ma con Tirozzi ed il muro di Stevanovic la Pomì pareggia sul 4-4. Cozuch sbaglia l'attacco del 7-5 ma Gibbemeyer con un pallonetto riporta sotto la Pomì (7-8). Dopo il time out interviene Cozuch per il 7-9 ma Piacenza risponde subito tenendo il +3. Sorokaite ed il muro della Marcon griffano il 7-12 ma Gibbemeyer con una fast d'orgoglio ed il muro di Stevanovic su Marcon accorciano (9-12). Cozuch martella su Pascucci che non controlla e Belien risponde per il 10-15. Stevanovic prova la rimonta da posto 2 seguita dalla bomba di Tirozzi. Una palla scappa di mano alle raccattapalle e blocca l'azione. Si riparte con l'errore di Lloyd che però si fa perdonare subito con un muro deciso (13-16). Pascucci si fa strada con un lungolinea preciso, Kozuch risponde con la diagonale ma Lloyd spreca in battuta (15-18). Bene il muro emiliano che blocca tre tentativi di Tirozzi ma nella stessa mano interviene Gibbemeyer che in primo tempo piazza la palla in angolo per il 16-18. Esce l'attacco della Belien e la Kozuch aggiusta il tiro con un contrattacco deciso per il 18-18. Piacenza prova ancora a sfuggire ma la Taborelli batte sulla schiena della compagna, Belien rimedia con una diagonale e Stevanovic attacca fuori. Con il muro successivo di Stevanovic le Rosa si portano a contatto e con la diagonale precisa di Tirozzi impattano di nuovo (21-21), sfruttando una free ball Lloyd mette giù il 22-21 segnando il primo vantaggio delle Rosa. Tirozzi sfonda il muro e Stevanovich guadagna la set ball che Cozuch trasforma nel 25-21 con un ace sulla Valeriano.

004__13122015.jpg

Si torna in campo con Pascucci al servizio, lo 0-1 se ne va con un errore in palleggio, Piacenza prende lo slancio con Marcon e Melandri in contrattacco (0-3). Tirozzi cerca di sbloccare la situazione con la diagonale seguita dall'ace di Gibbemeyer (2-3). La diagonale strettissima della Kozuch e la Pipe out della Pascucci pareggiano i conti sul 4-4. Sorokaite sfrutta il muro ma Stevanovic si vendica schiacciando sulla stessa Sorokaite che non controlla (5-5). Le rosa con il muro di Lloyd volano a +2 Piccinini sugella il 9-7 ma Petrucci non ci sta e reagisce con due attacchi da posto 4 per il 9-9. Sorokaite si stampa sul muro di Kozuch ma Melandri ci mette una pezza (10-10). Melandri azzecca un mani e fuori perfetto ma Kozuch non perdona e riporta a pari il punteggio. Dopo il time out Melandri si fa notare a muro poi raddoppia con un ace diretto per l'11-14. Melandri sbaglia il servizio di un buon metro, il fallo di seconda linea di Kozuch e con l'errore in servizio delle piacentine si va sul 14-16. Pomì continua ad inseguire di un paio di lunghezze per diverse azioni ma con l'ace della Stevanovic impatta sul 16-16. Belien e Melandri cercano di sfuggire (16-18) e l'errore in ricezione delle rosa regalano il +3 a Piacenza. Barbolini chiede tempo per provare a risollevare la situazione ma la Melandri a muro sta dando tutta se stessa e regala il 16-20.  Kozuch risponde per le rime prima con una diagonale poi salva una palla impossibile ma nell'azione successiva viene fischiata per invasione. (17-22). Pascucci mette fuori poi il palazzetto si scatena contro il secondo arbitro che giudica dentro un attacco della Sorokaite palesemente fuori (18-24). Tirozzi ci mette poco a rivendicare il torto da posto 4 ma il doppio in recupero de Bacchi chiude il set sul 25-19.

010__13122015.jpg

Piacenza riacquista lucidità e va a vincere mantenendo costantemente due o tre punti di vantaggio per poi riuscire ad allungare sul finale, l'arbitraggio dubbio in un paio di situazioni ha di certo penalizzato le Rosa ma il solito glaciale Barbolini non fa una piega. Kozuch apre il terzo set con un pallonetto preciso, Tirozzi picchia su Sorokaite che non controlla e Piccinini con una bomba costringe coach Gaspari a chiedere il discrezionale. Cozuch è in vena di dar spettacolo e con una diagonale stretta regala il +4. Melandri prova a sbloccare da posto 2 ma Tirozzi non perdona con due palle precise (6-1). Gibbemeyer sbaglia la ricezione, Imma scatenata recupera di tutto ma la Marcon riesce a mettere a terra il 6-3. Tirozzi ristabilisce subito il vantaggio con un mani e fuori (7-3) e con l'ace sulla Poggi seguito dal muro granitico della Piccinini le Rosa volano sul 10-4. L'attacco da seconda linea di Sorokaite porta sull'11-7 ma Piccinini risponde con una diagonale che fa scattare il tempo tecnico. Si riparte con Stevanovic al servizio, il secondo arbitro segnala un errore di posizione di Piacenza (13-7) poi Belien prova ad accorciare ma Gibbemeyer è impietosa, contrattacca al centro trovando l'angolo per il 14-9. Piacenza non molla con l'ace della Petrucci ma l'ivasione e la diagonale della Piccinini regalano il +6 alle Rosa. Pascucci prova a fermare la cavalcata di casalmaggiore ma Cozuch torna a picchiare da posto due per il 17-12. Tirozzi sfrutta il muro per il 18-12, Marcon riesce a stampare l'assalto della Stevanovic ma poi Sorokaite sbaglia il servizio e Stevanovic contraccambia il muro per il 20-14. Le rosa danno tutte se stesse con un recupero da brividi che fa batter le mani a tutto il palazzetto, perde l'azione ma Gibbemeyer rimedia in tocco da posto 3. Pascucci mette giù il 23-16 e la Sorokaite il 17 ma con il muro della Lloyd le rosa conquistano ila set ball che Kozuch trasforma in un sorriso (25-19).

008_sorokaite_13122015.jpg

Con un pallonetto per parte si inaugura il quarto set, Stevanovic cerca subito l'allungo ma Sorokaite riporta il pareggi (2-2). Kozuch sfrutta la free ball  ma il muro della Marcon è glaciale (3-3) si prosegue punto a punto fino al 9-9 poi con Tirozzi che sorprende Sorokaite e l'errore di Piacenza in attacco le Rosa volano a +3. Dopo il tempo tecnico prosegue l'allungo di Casalmaggiore con Tirozzi che affonda la difesa della Poggi e la murata della Stevanovic sulla Petrucci per il 14-9. Le rosa affondano ancora le unghie con un muro di capitan Tirozzi, Sorokaite cerca di ridestare le sue con un lungolinea ma Stevanovic con una fast spettacolare mette a referto il 16-10. Il diciassettesomo arriva con un attacco troppo lungo della Marcon ma Tirozzi spreca un servizio tesissimo e Petrucci sorprende la difesa con un pallonetto (17-12).

009__13122015.jpg

Stevanovic risponde prontamente da posto 2 con un mani e fuori per poi farsi sentire con un ace (19-12), poi il palazzetto salta in piedi sulla parallela della Piccinini. Piacenza prova a farsi sotto con due attacchi positivi ma Belien va lunga in servizio ed esce anche l'attacco da seconda linea della Petrucci. Con il pallonetto di Gibbemeyer e il servizio out della Petrucci segala il 24-16 che un errore in palleggio di Piacenza  trasforma nel 3-1 finale.

Qualsiasi atleta a guardare la sua dieta, la sua dieta è costituita da cibi sani, si dovrebbe ottenere un sacco di sostanze nutritive, ma senza conseguenze. Nei suoi atleti dieta spesso ricorso all'uso di prodotti farmaceutici. Molti atleti sono pronti Comprare Kamagra perché sanno che questo farmaco.

 
  • Progettiamo piscine e wellness
  • Progettiamo il tuo angolo di relax
  • Abbiamo tutta l'esperienza per realizzare il tuo sogno
  • E forniamo tutta l'assistenza di cui hai bisogno
  • Ampia gamma di prodotti per il trattamento dell’acqua
  • Con te 12 mesi l'anno
  • Vieni a trovarci nello showroom di Vescovato
  • Abbiamo la miglior soluzione per ogni esigenza
Piazza Roma, 8/9 - VESCOVATO (CR). Tel. 0372 1939167 / 338 4267355
  • Laghetto

  • AstralPool

  • zodiac

CATTERINI ROSINO

Attrezzature, Arredo Bar, Cucine Professionali

Via S. Bernardo, 23L, CREMONA +39 03 724 533 56 catterinirosinosrl@gmail.com

Che tu guidi per Lavoro
per Passione
o per Piacere
da poco
con i Tuoi
O con chi Vuoi
Fallo senza pensieri
Affida le tue pratiche auto
a mani esperte
e goditi il viaggio
Via Bernardino Ricca, 7
26100 CREMONA
Tel. 0372 26227

PIACENZA
Tel +39 0523 755080

Corsi di recupero

di uno o più anni

Corsi Paritari

60 anni di successi

Una Scuola una Famiglia

Dove si progetta il tuo futuro
CONSULENZA GRATUITA PER MUTUO AL 100%
Silver Sponsor
Via Ala Ponzone 1, Cremona
 
 

IMPIANTI Elettrici.
Civili e Industriali.

Tel:335 5441771.

ASPIRAZIONE
Centralizzata

Tel:335 5441771.

AUTOMAZIONI
Cancelli e Portoni.

Tel:335 5441771.

CITOFONIA
e Videocitofonia

Tel:335 5441771.

ALLARMI
E ANTIFURTO

Tel:335 5441771.

SISTEMI
Videosorveglianza

Tel:335 5441771.

ANTENNE TV
e SATELLITARI

Tel:335 5441771.

IMPIANTI
FOTOVOLTAICI

Tel:335 5441771.

SISTEMI DI
ILLUMINAZIONE

Tel:335 5441771.

G.E.A.R
Impianti Elettrici

Tel:335 5441771.