Bertoletti:"Per la mia Sestese il primo obiettivo è il gruppo"

Seconda categoria
coverimage articleimage

Concessionaria De Lorenzi Concessionaria De Lorenzi

Tempo di raduno anche per la Sestese che ha vissuto il giorno della presentazione alla stampa. Abbiamo sentito Simone Bertoletti, allenatore della Sestese.

Partiamo dal mercato. Come è composta la squadra dopo la sessione estiva?

"Prima di tutto voglio ringraziare la società Sestese che pur fra mille difficoltà e pur in mezzo all'emergenza Covid-19 ha fatto di tutto per cercare di essere competitivi. Ci tengo a ringraziarla pubblicamente e anche per aver confermato la fiducia in me come allenatore. Del mercato sono contento soprattutto per un fatto: avevamo 27 giocatori lo scorso anno e sono rimasti praticamente tutti. Si sono staccati solo Visigalli e Liguori e solo perché essendo residenti sul lodigiano volevano avvicinarsi a casa. Li saluto e li ringrazio per il loro apporto. Milanesi per fine prestito è tornato al Castelverde ma il gruppo è rimasto tale, segno che tutti si sono trovati bene e che abbiamo creato un ambiente adeguato. Sono arrivati poi alcuni acquisti graditissimi: Campisi, Tosi, Siri e Cavalli (leggi Sestese: diversi movimenti e fra questi torna Siri e arriva bomber Cavalli). Voglio ringraziare anche il preparatore dei portieri Passeri che per motivi personali non può proseguire"

La parola gruppo mi sembra il ritornello del discorso. Inciderà sugli obiettivi stagionali?

"Esatto, io voglio che si crei un gruppo, che ci sia empatia e che ci sia feeling. Voglio che i ragazzi siano contenti di stare qui. L'obiettivo di classifica è secondario, se il gruppo è unito poi ne discendono gli obiettivi. L'importante è avere voglia, affrontare ogni allenamento con volontà, sudare e faticare. Non facciamo nessun proclama, pensiamo di essere competitivi per affrontare la stagione ma tocca a noi capire dove vogliamo arrivare, spetta al gruppo unirsi per capire quale può essere l'obiettivo"

Farete la Coppa?

"Sì, così entreremo subito in clima agonistico"

Avete preferenze sul girone?

"Credo che avremo un girone molto difficile, come tutte le squadre speriamo di poter essere competitivi per i playoff fino all'ultima giornata ma tutto dipende dal gruppo come dicevo, senza gruppo non vai da nessuna parte, i singoli possono essere forti ma prima viene il gruppo, bisogna essere uniti fino a fine campionato"

La pausa covid può incidere sulla forma fisica dei giocatori?

"Ci vorrà tempo per tornare ai ritmi agonistici normali. Io ho la fortuna di avere ragazzi umili e credo che si faranno trovare pronti per l'inizio della preparazione, sono un gruppo di uomini prima che giocatori"

Sei di Sesto e hai giocato qui. Cosa vuole dire per te allenare la Sestese?

"Un grande, grandissimo orgoglio. Farò di tutto per cercare di ottenere il meglio possibile, è il mio paese e darò tutto per renderlo soddisfatto"

Per la tua pubblicità

Concessionaria esclusiva
Tel: Giuseppe 333 6865864
Via San Bernardo 37D, Cremona