fbpx Privacy Policy

La Vanoli prima suona l'eroica e poi subisce il ritorno di Trento; 85 a 83 dopo un tempo supplementare

Vanoli

Partita incredibile, come al solito al PalaTrento. Fino a venticinquesimo c'è stata una sola squadra in campo. Difesa asfissiante e attacco con percentuali da sballo; la Vanoli stava suonando la sua "terza di Beethoven; un'eroica in tutti i sensi.

Poi sono bastati un due/tre minuti di pausa, un paio di giocate balorde, altrettante da "furia" di Trento e l'inerzia, quella sporcacciona che sui parquet si diverte a passare da una parte all'altra senza avvisare, ci ha fatto vivere 15 minuti da incubo o quasi; dal + 17  (61 a 44) del venticinquesimo al 76 pari del quarantesimo (parziale di 32 a 15 per Trento).

Poi arriva il supplementare che, come tutti i supplementari, vive soprattutto sui nervi di chi sta in campo. E c'è pure stato un filo di sfortuna sull'ultima bomba di Mian che il ferro ha beffardamente sputato e l'appoggio da due centimetri ciccato da G. Williams che avrebbe dato il secondo supplementare.

La Vanoli ha quindi sciupato una ghiotta occasione non tanto per portarsi ai piani alti della classifica, ma soprattutto per aver lasciato per strada due punti che non vorremmo alla fine pesino più di quello che adesso significano.

Certo, c'è un po' di amarezza per aver buttato alle ortiche una partita a tratti largamente dominata, ma la Vanoli ha ancora una volta dimostrato che non è la cenerentola di questo campionato. Ora, come sempre, resettare tutto, chiudersi in palestra e andare avanti.

vanoli-varese07.jpg

Primo quarto

Le immagini fanno vedere un po’ di pubblico; e certo che se si pensa che questa sarà, almeno per il prossimo mese, l’ultima partita con gli spalti sparpagliatamente occupati fa un po’ stringere il cuoricino ma tant’è… questo è quanto e questo si deve fare, sperando naturalmente che sia utile.

Premettendo che quando si scrivono gli attimi fuggenti di una partita di basket si deve scrivere velocemente, e chi lo sta facendo non è esattamente tra questi, il fatto che sul parquet ci siano tre Williams e due di questi con l’iniziale del primo nome uguale complica maledettamente la faccenda. Per cui ecco delle brevissime istruzioni per l’uso; Timeric (quello della Vanoli) avrà a la “T.”, JaCorey (quello di Trento) la “J.” E Jarvis (l’altro della Vanoli) la “G.” di Gervasio. E che gli dei del basket me la mandino buona.

Ora inno e poi si vedrà se la Vanoli riuscirà non tanto a fare tris, ovviamente l'obiettivo principale, ma soprattutto a confermare quanto fatto nelle ultime due tenzoni, anzi facciamo tre perchè pure con Venezia si era intravisto che qualcosina sotto traccia stava maturando.

Quintetti. TRENTO: Browne, Morgan, Martin, Maye, J.Williams. VANOLI: T. Williams, Cournooh, Mian, Hommes, Lee

Inizio colpo su colpo; Vanoli avanti e Trento che insegue. Una magia di Lee libera T. Williams per il + 3 (9 a 6)  di metà quarto e Brienza è costretto al primo time out.

Arriva la prima bomba di Hommes a cui risponde Sanders; 12 a 8 Vanoli. Lee dominante a rimbalzo e Mian mette due liberi per il massimo vantaggio Vanoli; 14 a 6 al sesto. La Vanoli c’è.

Bomba di Hommes dal parcheggio del palazzo che da il nuovo massimo vantaggio Vanoli, + 7 che diventano 10 per il gioco da tre di T. Williams, 22 a 12.

Reagisce Trento che si porta sul meno 4 ma sulla sirena Palmi Mette la bomba, finisce 27 a 20 per una Vanoli per il momento on fire.

vanoli-varese06.jpg

Secondo quarto

Hommes ricomincia le danza, già in doppia cifra. Al primo minuto +11 (31 a 20) nuovo massimo vantaggio Vanoli.

Un Mian ormai senza più fantasmi da il nuovo massimo vantaggio Vanoli e mette il suo ottavo punto.

240 secondi dall’inizio del quarto e si dilata ancora il vantaggio Vanoli; + 16 (40 a 24) con il decimo punto di Mian. Brienza chiama time out.

200 secondi a cavallo della metà quarto interlocutori, ma ci pensa il solito Hommes dall’arco a dare la scossa e il nuovo massimo vantaggio Vanoli; 44 a 27.

Botta risposta da tre Conti/Mian e rimane il +17.

Continua la “dittatura” biancoblù; Trento non riesce ad essere continua anche grazie ad una difesa che sta diventando il marchio di fabbrica della Vanoli che, invece, sembra giocare sul velluto. I due liberi di Cournooh riportano il massimo vantaggio; 49 a 32.

Finisce così un primo tempo dominato in entrambi i lati del campo. Sugli scudi Hommes e Mian (rispettivamente 14 e 13 punti), ma sono le percentuali a meravigliare; 67% da due, 55% da tre e 88% ai liberi, e la compattezza di tutta la squadra.

vanoli-varese05.jpg

Terzo quarto

Gioco da tre per Trento a cui risponde con una bomba di T. Williams. Trento però ne mette un’altra. Inizio spumeggiante, si dovrebbe cercare di non far entrare in ritmo Trento; 52 a 38.

Dopo due minuti arriva ancora una bomba di Hommes che da il nuovo massimo vantaggio; 57 a 38.  Primi due punti di Lee che rintuzza un tentativo di mini parziale di Trento; 59 a 42.

Lee si ripete con un super canestro dalla media; metà quarto e si è sempre sul + 17, 61 a 44.

Altra bomba di Morgan a cui seguono due punti di Martin e arriva il meno 11 (9 a 2 di parziale per Trento), 62 a 51. Ciò significa un po’ di inerzia persa e naturalmente Galbiati ferma tutto e ci parla su.

Trento sta riuscendo a spezzare il ritmo Vanoli; Hommes mette due punti che pesano due quintali; 64 a 52, 96 secondi alla fine del quarto.

E ne mette un altro dalla lunetta a 36 secondi dalla sirena.  

Finisce 65 a 54. La Vanoli limita il ritorno di Trento con un po’ di affanno. Decisivi saranno i primi minuti dell’ultimo quarto, che adesso andiamo a “soffrire”.

vanoli-varese02.jpg

Quarto quarto

Apre Trento che si riporta sotto la doppia cifra di svantaggio; 65 a 56. E poi Forray mette una tripla pesantissima, mentre Mian di la no e Morgan invece si, 65 a 61. Parziale di 7 a 0 per Trento in due minuti e spicci. E arriva il parziale di 10 a 0 con la bomba di Sanders. Ovvio time out Galbiati. Tutto da rifare ma inerzia totalmente dalla parte dell’Aquila.

Toglie il tappo dal canestro il solito Hommes che da un po’ di respiro alla Vanoli che adesso deve dimostrare di avere gli attributi; 67 a 64.

Gioco da tre di Morgan che non va ma arriva il 67 pari. Dal 15° un parziale di 23 a 6 per Trento.

Arriva il primo vantaggio di Trento con J. Williams; 69 a 67. Mancano 300 secondi,

T. Williams esce per una ferita al labbro e G. Williams fa rimettere il muso avanti alla Vanoli, ma Sanders mette l’ennesima tripla; 72 a 70 Trento.

180 secondi e il refrain della gara è: alla Vanoli non entra niente e a Trento tutto; J. Williams mette il + 4 Trento, 74 a 70.

Quattro liberi filati di Poeta ridanno la parità alla Vanoli (74 pari) a 120 secondi spaccati alla dalla sirena. Quindi finale in volata. Time out Trento.

Non va la bomba sulla sirena dei 24 secondi di G. Williams e neppure quella di Poeta. Ma pure Martin ne cicca due da sotto. Però Hommes rovina una partita perfetta, perde una palla sanguinosa e lascia un autostrada a Sanders per due facili; 76 a 74. Time out Galbiati. 9 secondi alla sirena.

Cournooh becca una scudisciata ma siamo onesti, l’antisportivo non c’era. Liberi per lui; due su due, 76 pari. Ora Time out Trento per preparare gli ultimi 5,6 secondi. Non succede nulla e siamo all’over time.

06.jpg

1° Tempo supplementare

Apre Sanders; 78 a 76 Trento.

Secondo tiro di Mian del supplementare che non va. Ma pure le bielle di Trento iniziano a picchiare in testa.

Bomba di Poeta; 79 a 78 Vanoli.

Risponde Forray con la stessa moneta dopo che la Vanoli non è riuscita a catturare un rimbalzo che era già suo; 81 a 79 Trento.

Due di G. Williams; 81 pari.

Non va la bomba sullo scadere dei 24 secondi di Mian.

Due di J. Williams; 83 a 81 Trento.

Liberi per Poeta; due su due 81 pari. 30 secondi alla fine

Due di J Williams; 85 a 83.

Ultima palla Vanoli; Bomba di Mian dentro/Fuori e G. Williams non la mette da due centimetri.

Finisce 85 a 83 Trento.

CATTERINI ROSINO

Attrezzature, Arredo Bar, Cucine Professionali

Via S. Bernardo, 23L, CREMONA +39 03 724 533 56 catterinirosinosrl@gmail.com

  • Progettiamo piscine e wellness
  • Progettiamo il tuo angolo di relax
  • Abbiamo tutta l'esperienza per realizzare il tuo sogno
  • E forniamo tutta l'assistenza di cui hai bisogno
  • Ampia gamma di prodotti per il trattamento dell’acqua
  • Con te 12 mesi l'anno
  • Vieni a trovarci nello showroom di Vescovato
  • Abbiamo la miglior soluzione per ogni esigenza
Piazza Roma, 8/9 - VESCOVATO (CR). Tel. 0372 1939167 / 338 4267355
  • Laghetto

  • AstralPool

  • zodiac

Che tu guidi per Lavoro
per Passione
o per Piacere
da poco
con i Tuoi
O con chi Vuoi
Fallo senza pensieri
Affida le tue pratiche auto
a mani esperte
e goditi il viaggio
Via Bernardino Ricca, 7
26100 CREMONA
Tel. 0372 26227

CATTERINI ROSINO

Attrezzature, Arredo Bar, Cucine Professionali

Via S. Bernardo, 23L, CREMONA +39 03 724 533 56 catterinirosinosrl@gmail.com

Dove si progetta il tuo futuro
CONSULENZA GRATUITA PER MUTUO AL 100%
Silver Sponsor

IMPIANTI Elettrici.
Civili e Industriali.

Tel:335 5441771.

ASPIRAZIONE
Centralizzata

Tel:335 5441771.

AUTOMAZIONI
Cancelli e Portoni.

Tel:335 5441771.

CITOFONIA
e Videocitofonia

Tel:335 5441771.

ALLARMI
E ANTIFURTO

Tel:335 5441771.

SISTEMI
Videosorveglianza

Tel:335 5441771.

ANTENNE TV
e SATELLITARI

Tel:335 5441771.

IMPIANTI
FOTOVOLTAICI

Tel:335 5441771.

SISTEMI DI
ILLUMINAZIONE

Tel:335 5441771.

G.E.A.R
Impianti Elettrici

Tel:335 5441771.