fbpx
Privacy Policy

Gigi Brotto e la “sua” favola di Natale

Vanoli

E’ un Gigi Brotto carico come un boiler quello che si è presentato nella sala stampa del PalaRadi. Carico come un boiler e pure con una importante venatura sentimentale perché si sente “come un  bambino che il giorno di Natale riceve un regalo che aspetta da molto tempo”.

Siccome pure il Ciranone vostro, a dispetto del suo a volte truce aspetto, sarebbe un gran sentimentalone, ecco spiegato il perché, delle tante faccende che ha messo sul piatto, quella che l’ha colpito di più sia stata proprio l’accenno al Natale. Come una specie di favola…

E nel solito neurone di nord-ovest si è immediatamente appalesato il ricordo di un’altra favola di Natale, quella che Giovannino Guareschi scrisse nell’inverno del 1944 quando era prigioniero nel campo di concentramento nazista di Sanbostel, Germania,  assieme ad altri tremila Internati Militari Italiani. Forse ai più il paragone tra una immane tragedia come fu la follia nazista e una cosa leggera, parecchio leggera, come la presentazione dell’assistant coach di una squadra di basket potrebbe apparire esagerato o addirittura blasfemo, ma ovviamente non si vuole mettere sullo stesso livello le due circostanze, ma solamente ridondare che l’approccio del Giovannino “fatto di ombre” del campo di concentramento e del Gigi “felice” per il ritorno a casa è lo stesso perché trascende l’aspetto materiale e fa parlare il cuore… e Gigi ci ha mostrato che il suo di cuore batte e batte, forte, sempre…

IMG_6215.jpg

Sto cuore ha fatto capolino praticamente in tutte le risposte che ha dato nella conferenza stampa. A quella “inevitabile” sul suo recente e importante passato (no dico: 5 anni; i primi tre tre promozioni filate condite, se la memoria non mi inganna, con la seconda striscia più lunga di vittorie consecutive di tutta la pallacanestro nazionale, il quarto, primo di B, subito play off, e il quinto iniziato così così ma poi ripreso prima che la bestia buttasse tutto quanto a gambe all’aria, mica pizza e fichi) sulla panca della Ju.Vi Cremona: “Non ho ricevuto critiche, non mi sono arrivate all’orecchio, ma mi sento a mio agio…. Sono stato un uomo Ju.Vi ora sono un uomo Vanoli. Se qualcuno ha qualcosa da venirmi a dire ci possiamo trovare, ma io posso andare in giro per la città, per i palazzetti e per le palestre a testa alta con chiunque”.

A quell’altra sulla Vanoli: “La Vanoli è una bella realtà e a me piacciono le cose belle e positive. Sarebbe stata una grande perdita per la città di Cremona e per la pallacanestro se non fosse riuscita ad andare avanti. Sono di nuovo qui con la stessa carica di un tempo

A quell’altra ancora circa il ritrovato ruolo di assistant coach, già ricoperto nei primi due anni di serie A: “Tornare in Serie A con il ruolo di assistente è emozionante. La serie A è di un altro livello rispetto alla Serie B; in questo momento mi sento come un  bambino che il giorno di Natale riceve un regalo che aspetta da molto tempo. Voglio vivere questa esperienza al massimo”.

Infine a quella sul neo coach Vanoli Paolo Galbiati: “Non lo conoscevo se non da avversario nelle giovanili. Fin da subito ci siamo messi al lavoro e abbiamo già parlato dei programmi tecnici e organizzativi. Ho trovato una persona pratica che va subito al sodo. E’ giovane ma estremamente competente, concreto e con le idee chiare”.

_MG_5599.JPG

Questo è il Gigi Brotto che ritorna dopo dieci anni in Vanoli ristabilendo un connubio che ha un evidente denominatore comune; entrambi infatti, dopo i ruggenti primi 12 anni passati insieme partendo dalla B2 e arrivando alla Serie A, ri-partono: Gigi come assistant coach di una squadra di Serie A e la società Vanoli praticamente da zero dopo aver riacciuffato per i capelli una storia che sembrava destinata a finire. E’ questa la “sua” favola di Natale; l’augurio è che la viva appieno divertendosi e facendoci divertire.

Bentornato a casa, Gigi.

CATTERINI ROSINO

Attrezzature, Arredo Bar, Cucine Professionali

Via S. Bernardo, 23L, CREMONA +39 03 724 533 56 catterinirosinosrl@gmail.com

  • Progettiamo piscine e wellness
  • Progettiamo il tuo angolo di relax
  • Abbiamo tutta l'esperienza per realizzare il tuo sogno
  • E forniamo tutta l'assistenza di cui hai bisogno
  • Ampia gamma di prodotti per il trattamento dell’acqua
  • Con te 12 mesi l'anno
  • Vieni a trovarci nello showroom di Vescovato
  • Abbiamo la miglior soluzione per ogni esigenza
Piazza Roma, 8/9 - VESCOVATO (CR). Tel. 0372 1939167 / 338 4267355
  • Laghetto

  • AstralPool

  • zodiac

Che tu guidi per Lavoro
per Passione
o per Piacere
da poco
con i Tuoi
O con chi Vuoi
Fallo senza pensieri
Affida le tue pratiche auto
a mani esperte
e goditi il viaggio
Via Bernardino Ricca, 7
26100 CREMONA
Tel. 0372 26227
Dove si progetta il tuo futuro
CONSULENZA GRATUITA PER MUTUO AL 100%
Silver Sponsor

CATTERINI ROSINO

Attrezzature, Arredo Bar, Cucine Professionali

Via S. Bernardo, 23L, CREMONA +39 03 724 533 56 catterinirosinosrl@gmail.com

PIACENZA
Tel +39 0523 755080

Corsi di recupero

di uno o più anni

Corsi Paritari

60 anni di successi

Una Scuola una Famiglia

Via Ala Ponzone 1, Cremona
 
 

IMPIANTI Elettrici.
Civili e Industriali.

Tel:335 5441771.

ASPIRAZIONE
Centralizzata

Tel:335 5441771.

AUTOMAZIONI
Cancelli e Portoni.

Tel:335 5441771.

CITOFONIA
e Videocitofonia

Tel:335 5441771.

ALLARMI
E ANTIFURTO

Tel:335 5441771.

SISTEMI
Videosorveglianza

Tel:335 5441771.

ANTENNE TV
e SATELLITARI

Tel:335 5441771.

IMPIANTI
FOTOVOLTAICI

Tel:335 5441771.

SISTEMI DI
ILLUMINAZIONE

Tel:335 5441771.

G.E.A.R
Impianti Elettrici

Tel:335 5441771.