fbpx Privacy Policy

Dopo un supplementare Crema vince un’autentica battaglia di nervi con Bernareggio

Serie B
Fotografie: Pallacanestro Crema

Al PalaCremonesi va in scena il big match di giornata, tra i padroni di casa di coach Eliantonio ed i vincitori della Supercoppa Italiana, ovvero la Pallacanestro Bernareggio; una sfida affascinante tra due squadre lunghe, talentuose, perfetti mix tra esperienza e gioventù che promettono spettacolo con vista sulla vetta della classifica.

Si parte subito a ritmi altissimi con Baldini che infila una bomba ed un gioco da tre, Arrigoni e Drocker tengono a contatto i padroni di casa, l’intensità è alle stelle e gli arbitri non transigono fischiando ogni minimo contatto; ne consegue un gioco molto spezzettato ed il tabellone si muove solo grazie alla precisione in lunetta di Pederzini da una parte, Laudoni e Todeschini dall’altra.
Nei rari momenti di gioco effettivo vanno a segno Leardini e Tsetserukou, Montanari serve un cioccolatino per Dosen ma gli ospiti trovano un nuovo strappo grazie alla tripla di Almansi ed al gioco da tre di un più che positivo Tsetserukou; Crema è tutta nelle sapienti mani di Pederzini che capitalizza in lunetta tutti i falli subiti, così come Dosen, che chiude un nervosissimo primo periodo (un tecnico a Laudoni, un antisportivo a Todeschini e 20 falli totali) sul 22-28.

gruppo.jpg

Il secondo periodo si apre ancora con l’incursione di Baldini che piazza un gioco da tre e porta i suoi in doppia cifra di vantaggio, l’intensità non accenna a diminuire e continuano a piovere falli su entrambi i lati, Del Sorbo si sblocca dalla lunga distanza ma gli ospiti continuano ad incrementare il vantaggio sia dalla lunetta che grazie alla tabellata da tre di Laudoni che vale il nuovo +10; nel momento più difficile, dopo l’ennesimo gioco da tre ospite a firma Aromando, ecco il sussulto d’orgoglio del duo Arrigoni-Pederzini, che non appena è lasciato libero di giocare produce un mini break di 7-2, gli ospiti replicano ancora a cronometro fermo con l’1/2 di Ka ed  il finale regala due capolavori prima di Baldini e poi dell’imprescindibile, incredibile e soprattutto immarcabile Pederzini, per il 37-44 che manda tutti negli spogliatoi.

Il terzo periodo si apre nel segno di Tsetserukou nel bene e nel male: canestro immediato seguito poi da un tecnico che è anche il suo quarto fallo personale. Il libero lo converte, ça va sans dire, Pederzini, Gatti e Ka segnano il nuovo +11 ospite ma Crema ha cambiato faccia, Arrigoni ne mette altri due, sale in cattedra Leardini che recupera e corre a schiacciare, Pederzini inventa dal nulla un altro gioiello, Montanari infila una bomba ed i rosanero sono a -4.
Gli ospiti accusano il colpo, Leardini è incontenibile recupera palloni, prende rimbalzi e subisce falli monetizzandoli poi dalla lunetta ed al minuto 28 trova finalmente la parità a quota 54; gli ospiti reagiscono con due ottime giocate di Aromando ed il terzo periodo va in archivio sul 58-59.

ventu_monta.jpg

Ultimo quarto che inizia con il festival del tiro da tre, Todeschini ed Almansi per Bernareggio, Pederzini per Crema, gli ospiti spingono ancora con Aromando, Arrigoni trova un ottimo canestro in allontanamento ma sul capovolgimento di fronte commette il suo quinto fallo seguito da un tecnico per proteste assegnato poi alla panchina; Almansi ringrazia e fa 4/4 in lunetta, i rosanero non demordono e si aggrappano al buon momento di Trentin ed alla bomba di Drocker che vale il nuovo -3. Gli ultimi tre minuti sono vietati ai deboli di cuore, i Reds pescano ancora due punti di Tsetserukou, Leardini totalmente on fire infila una tripla, ancora Todeschini trova il colpo di reni che unito all’1/2 di Tsetserukou significa +5; il tempo sembra scorrere inesorabile, la tensione è altissima, Trentin mette due punti d’oro ed a 28” dal termine la palla finisce nelle dolcissime mani dell’uomo della provvidenza, ovvero Riccardo Pederzini, che palleggia, guarda il canestro e manda a bersaglio una bomba che incendia la retina e fa esplodere la panchina: parità e supplementare.

IMG-20201220-WA0009.jpg

Il primo minuto dell’overtime vede subito il quinto fallo di Trentin e Laudoni, Aromando infila l’ennesimo canestro da sotto ma l’inerzia è tutta nelle mani dei padroni di casa che trovano la doppia tripla di Montanari e Venturoli unita alla poderosa schiacciata di Leardini che vale il +6; Bernareggio è alle corde ed il finale è affare tra Todeschini e Montanari che dalla lunetta la chiude sul 91-86.

La Pallacanestro Crema vince dunque una partita che doveva essere l’elogio del bel gioco e si è invece trasformata presto in un’autentica rumba a causa di un metro arbitrale decisamente troppo severo; le due squadre finiscono stanchissime, con quintetti inventati dovuti ai troppi falli (tre uomini fuori per Bernareggio, due per Crema).
La spuntano i padroni di casa che cavalcano il talento e l’esperienza di Pederzini, Montanari e Del Sorbo e lo straripante atletismo di Leardini, riuscendo a tenere i nervi saldi nei momenti più importanti.

Pallacanestro Crema 91
Pallacanestro Bernareggio 86
Parziali: 22-28 / 37-44 / 58-59 / 78-78 / 91-86

CREMA: Leardini 19, Drocker 5, Del Sorbo 5, Dosen 4, Bonvini, Donati ne, Arrigoni 11, Pederzini 27, Venturoli 5, Montanari 9, Trentin 6.
All. Eliantonio

BERNAREGGIO: Ka 8, Ghedini, Radchenko 2, Laudoni 8, Aromando 14, Todeschini 12, Tsetserukou 16, Quartieri 2, Tosi ne, Almansi 10, Baldini 11, Gatti 3.
All. Cardani

MVP: Pederzini

Note: Tecnico Laudoni (8'), Tsetserukou (22'), Eliantonio (28'), panchina Crema (34'), antisportivo Todeschini (3'), usciti per falli Arrigoni (34'), Gatti (36'), Trentin (41'), Laudoni (41'), Aromando (44').

  • Progettiamo piscine e wellness
  • Progettiamo il tuo angolo di relax
  • Abbiamo tutta l'esperienza per realizzare il tuo sogno
  • E forniamo tutta l'assistenza di cui hai bisogno
  • Ampia gamma di prodotti per il trattamento dell’acqua
  • Con te 12 mesi l'anno
  • Vieni a trovarci nello showroom di Vescovato
  • Abbiamo la miglior soluzione per ogni esigenza
Piazza Roma, 8/9 - VESCOVATO (CR). Tel. 0372 1939167 / 338 4267355
  • Laghetto

  • AstralPool

  • zodiac