Il Tennis Club Crema batte Prato nei playout e rimane in serie A1

Tennis
coverimage articleimage
FOTO GAME

Concessionaria De Lorenzi Concessionaria De Lorenzi

Crema – Un pizzico di sfortuna lungo il cammino ha obbligato il Tennis Club Crema a fare gli straordinari per conservare il proprio posto in Serie A1, ma al termine della doppia sfida dei play-out contro il Tennis Club Prato la salvezza è arrivata. Dopo il successo per 4-2 nella gara d’andata in Toscana, ne è arrivato un secondo nella sfida di ritorno che ha garantito al club del presidente Stefano Agostino la possibilità di giocare nel massimo campionato nazionale anche nel 2023. Sarà l’undicesima partecipazione consecutiva, agguantata da una formazione che miscela alla perfezione giocatori di spessore internazionale e giovani del vivaio diventati sempre più competitivi. Si è visto anche nella sfida odierna, coi singolari terminati sul 2-2 grazie alle vittorie del ventenne Samuel Vincent Ruggeri, in formazione da quando aveva 16 anni e quest’anno capace di entrare fra i primi 400 del ranking mondiale, e dell’olandese Robin Haase, ex top-40 Atp, fra gli ultimi arrivati nel team. Il primo ha vinto il settimo singolare degli otto giocati nel corso della stagione superando in rimonta Niccolò Baroni (3-6 6-2 6-3 il punteggio), mentre il secondo ha lasciato appena 4 giochi a Nicolas Parizzia, imponendosi per 6-1 6-3 in 50 minuti. Ma i rivali non si sono dati per vinti: il ritiro di Andrea Arnaboldi, che contro Filip Horansky ha alzato bandiera bianca dopo il riscaldamento a causa del riacutizzarsi di un problema al muscolo pettorale, li ha tenuti in corsa, mentre la vittoria di Federico Iannaccone su Lorenzo Bresciani (6-4 3-6 6-4) ha dato agli ospiti il momentaneo 2-2.

A quel punto, in virtù del successo dell’andata, al Tc Crema bastava una sola altra vittoria per garantirsi la salvezza e a firmarla sono stati nei doppi Robin Haase e il kazako d’Italia Andrey Golubev, entrambi fra i primi 50 al mondo nella classifica di specialità. Tuttavia, malgrado il loro pedigree i due hanno comunque dovuto lottare, rimontando un set a Horansky/Baroni prima di imporre la propria superiorità nel match tie-break, chiudendo per 4-6 6-3 10/5. A siglare il definitivo 4-2 Bresciani e Vincent Ruggeri, che prima di unirsi alla festa hanno voluto onorare fino in fondo il duello contro Iannaccone/Parizzia, imponendosi per 7-6 7-5. “Siamo felici di restare in Serie A1 per l’undicesima stagione consecutiva – ha detto capitan Armando Zanotti –, anche se non nascondiamo un pizzico di rammarico perché quest’anno pensavamo di meritare di più della salvezza. Nonostante tutto, però, i ragazzi hanno lottato fino all’ultima palla per conquistare il traguardo, mostrando grande attaccamento alla maglia. Credo sia doveroso un ringraziamento al presidente Stefano Agostino: per i club sono tempi duri, eppure ogni anno, grazie alla sua enorme passione, ci regala la possibilità di frequentare un campionato di altissimo livello, portando atleti di spessore nel nostro club. La Serie A1 è una vetrina preziosissima alla quale ormai noi ci siamo abituati, ma che non va data per scontata”.

RISULTATI
Gara di ritorno play-out salvezza
Tennis Club Crema b. Tennis Club Prato 4-2 (andata 4-2)
Robin Haase (C) b. Nicolas Parizzia (P) 6-1 6-3, Filip Horansky (P) b. Andrea Arnaboldi (C) ritiro, Samuel Vincent Ruggeri (C) b. Niccolò Baroni (P) 3-6 6-2 6-3, Federico Iannaccone (P) b. Lorenzo Bresciani (C) 6-4 3-6 6-4, Golubev/Haase (C) b. Horansky/Baroni (P) 4-6 6-3 10/5, Bresciani/Vincent Ruggeri (C) b. Iannaccone/Parizzia (P) 7-6(5) 7-5.

Per la tua pubblicità

Concessionaria esclusiva
Tel: Giuseppe 333 6865864
Via San Bernardo 37D, Cremona