fbpx Privacy Policy

Dpcm: Sì ai campionati nazionali ma a porte chiuse, restano fermi i dilettanti.

altri sport

Nella mattinata di oggi il Governo ha pubblicato il nuovo Dpcm che entrerà in vigore da domani (lunedì 26 ottobre), le nuove norme, come ci si aspettava dalla bozza circolata ieri (consultabile qui per chi volesse approfondire), inseriscono ulteriori limitazioni allo sport in tutta Italia.

Le principali novità per noi Lombardi, che siamo già soggetti all'ordinanza 620 e 623 della regione, riguardano lo svolgimento delle gare a porte chiuse. Per il pubblico si chiudono quindi i cancelli degli impianti sportivi e vengono cancellate le norme che prevedevano 1000 spettatori negli stadi e 200 nei palazzetti.

La notizia positiva è che i campionati nazionali potranno proseguire mentre purtroppo per quelli regionali e locali la situazione rimane invariata (sempre per la Lombardia). Vediamo però di capire per punti chi e come potrà scendere in campo:

CALCIO: proseguiranno la Serie A, B, C e D, ma si fermano (o rimangono fermi nel caso della Lombardia) tutti i campionati dall’Eccellenza in giù, nel femminile proseguono solo Serie A e B.

BASKET: Sì ai campionati di A, A2, B nel maschile e A1 e A2 femminile. Dalla C Gold in giù tutti fermi.

PALLAVOLO: Campionati di Serie A, A2, B1 e B2 ed una parte dei tornei giovanili.

Per quanto riguarda l'attività in palestra è possibile proseguire con gli allenamenti "individuali" come da ordinanza della regione.

Stop definitivo agli sport amatoriali ed a quelli gestiti da associazioni (non federazioni) anche a livello nazionale (esempio CSI e UISP). Sospese le attività di palestre, piscine e centri natatori e centri benessere. Mentre resteranno aperti i centri e i circoli sportivi pubblici e privati nel rispetto delle norme del distanziamento sociale e senza assembramenti salvando così ad esempio il Tennis.

Salvo in extremis lo Sci, la bozza prevedeva la chiusura degli impianti di risalita ma fortunatamente il Governo ha cambiato rotta per provare a salvare la stagione invernale, chiaramente a patto che i gestori si adeguino e facciano rispettare un protocollo di distanziamento approvato dal comitato tecnico scientifico.

Per quanto riguarda l'attività personale è comunque consentito svolgere attività sportiva o motoria all'aperto, anche presso aree attrezzate e parchi pubblici. Quindi Sì a jogging e corsa ma rispettando le modalità già in vigore.

Ora si attendono i protocolli delle varie federazioni che nei prossimi giorni normeranno, ove saranno necessari adeguamenti, tutte le attività nel dettaglio.


Riportiamo di seguito l'estratto dei punti salienti del nuovo Dpcm, consultabile per intero su Governo.it:

Punto 9 lettera e) sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive degli sport individuali e di squadra, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato; restano consentiti soltanto gli eventi e le competizioni sportive, riconosciuti di interesse nazionale, nei settori professionistici e dilettantistici, dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato italiano paralimpico (CIP) e dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva, ovvero organizzati da organismi sportivi internazionali, all'interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse ovvero all'aperto senza la presenza di pubblico, nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive Federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate ed enti di promozione sportiva; le sessioni di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, degli sport individuali e di squadra partecipanti alle competizioni di cui alla presente lettera sono consentite a porte chiuse, nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate ed enti di promozione sportiva;

Punto 9 lettera g) fatto salvo quanto previsto alla lettera e) in ordine agli eventi e alle competizioni sportive di interesse nazionale, lo svolgimento degli sport di contatto, come individuati con provvedimento del Ministro per le politiche giovanili e lo sport, è sospeso; sono altresì sospese l’attività sportiva dilettantistica di base, le scuole e l’attività formativa di avviamento relative agli sport di contatto nonché tutte le gare, le competizioni e le attività connesse agli sport di contatto, anche se aventi carattere ludico-amatoriale;

Punto 9 lettera f) sono sospese le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, fatta eccezione per quelli con presidio sanitario obbligatorio o che effettuino l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza, nonché centri culturali, centri sociali e centri ricreativi; ferma restando la sospensione delle attività di piscine e palestre, l'attività sportiva di base e l'attività motoria in genere svolte all’aperto presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, sono consentite nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento, in conformità con le linee guida emanate dall'Ufficio per lo sport, sentita la Federazione medico sportiva italiana (FMSI), fatti salvi gli ulteriori indirizzi operativi emanati dalle Regioni e dalle Province autonome, ai sensi dell'articolo 1, comma 14, del decreto-legge n. 33 del 2020; sono consentite le attività dei centri di riabilitazione, nonché quelle dei centri di addestramento e delle strutture dedicate esclusivamente al mantenimento dell’efficienza operativa in uso al Comparto Difesa, Sicurezza e Soccorso pubblico, che si svolgono nel rispetto dei protocolli e delle linee guida vigenti;

Punto 9 lettera d) è consentito svolgere attività sportiva o attività motoria all'aperto, anche presso aree attrezzate e parchi pubblici, ove accessibili, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l'attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività salvo che non sia necessaria la presenza di un accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti;

  • Progettiamo piscine e wellness
  • Progettiamo il tuo angolo di relax
  • Abbiamo tutta l'esperienza per realizzare il tuo sogno
  • E forniamo tutta l'assistenza di cui hai bisogno
  • Ampia gamma di prodotti per il trattamento dell’acqua
  • Con te 12 mesi l'anno
  • Vieni a trovarci nello showroom di Vescovato
  • Abbiamo la miglior soluzione per ogni esigenza
Piazza Roma, 8/9 - VESCOVATO (CR). Tel. 0372 1939167 / 338 4267355
  • Laghetto

  • AstralPool

  • zodiac

Dove si progetta il tuo futuro
CONSULENZA GRATUITA PER MUTUO AL 100%
Silver Sponsor
Che tu guidi per Lavoro
per Passione
o per Piacere
da poco
con i Tuoi
O con chi Vuoi
Fallo senza pensieri
Affida le tue pratiche auto
a mani esperte
e goditi il viaggio
Via Bernardino Ricca, 7
26100 CREMONA
Tel. 0372 26227

CATTERINI ROSINO

Attrezzature, Arredo Bar, Cucine Professionali

Via S. Bernardo, 23L, CREMONA +39 03 724 533 56 catterinirosinosrl@gmail.com

 
 

IMPIANTI Elettrici.
Civili e Industriali.

Tel:335 5441771.

ASPIRAZIONE
Centralizzata

Tel:335 5441771.

AUTOMAZIONI
Cancelli e Portoni.

Tel:335 5441771.

CITOFONIA
e Videocitofonia

Tel:335 5441771.

ALLARMI
E ANTIFURTO

Tel:335 5441771.

SISTEMI
Videosorveglianza

Tel:335 5441771.

ANTENNE TV
e SATELLITARI

Tel:335 5441771.

IMPIANTI
FOTOVOLTAICI

Tel:335 5441771.

SISTEMI DI
ILLUMINAZIONE

Tel:335 5441771.

G.E.A.R
Impianti Elettrici

Tel:335 5441771.