Bissolati, Flora e Baldesio in evidenza a Piediluco

Canoa e Canottaggio
coverimage articleimage

Dopo un meeting regionale di qualificazione tormentato dal maltempo in cui non è stato possibile disputare le finali a causa del troppo vento e dell’eccessiva pioggia, gli atleti che si sono qualificati durante l’allevamento “cronometrato” o grazie a meritate wild card, hanno finalmente potuto gareggiare in condizioni quanto meno accettabili al secondo meeting nazionale di Piediluco.
Le condizioni comunque non erano ottimali, da quelle parti, purtroppo, spesso è così, per cui i riscontri cronometrici non sono particolarmente indicativi, perché c’è chi ha remato con il vento in poppa e chi invece ha dovuto lottare contro folate trasversali.

LPG07450.JPG

In ogni caso, i risultati sono stati relativamente positivi per gli atleti che sono riusciti ad approdare alle finali e per quelli che erano direttamente in finale in virtù di un minor numero di equipaggi iscritti alle regate delle varie specialità.

LPG09012.JPG

Anna Scolaro del Flora è arrivata settima nella finale A del due senza senior su imbarcazione della canottieri Palermo. Tale piazzamento ha permesso dall’atleta di classificarsi al quinto posto come categoria under 23. Anna Scolaro ha poi conquistato un secondo posto assoluto nel quattro senza senior e primo posto come under 23 su una barca dell’Aniene di Roma.
Nel singolo senior sonante vittoria per Elena Sali della Bissolati nella finale A che, peraltro, è un atleta under 23 e peso leggero. Terza assoluta è arrivata la compagna di squadra Susanna Pedrola reduce dalle fatiche oltre oceano con l’otto azzurro. Quinta, ma seconda nella categoria pesi leggeri, Maria Sole Perugino della Baldesio distaccata di circa 7’’ dal primo posto. Giorgia Arata del Flora è arrivata ottava nella finale B, mentre, più dietro, Anita Glassi della Baldesio ha vinto la finale C.
Nel doppio Elena Sali, insieme ad una atleta del Santo Stefano, ha vinto nuovamente sia come senior A sia come under 23, lasciando dietro di circa 7’’ la coppia Perugino Gnassi della Baldesio, giunta terze assoluta e seconda nella categoria under 23.
Nel due senza pesi leggeri under 23 grandissima soddisfazione per Giacomo Mari ed Amedeo Benedusi del Flora che hanno vinto la medaglia d'oro battendo le due imbarcazioni rivali con un distacco di più di 6’’.
Nel doppio senior A Paolo Gragori della Baldesio insieme a Tito Chrostoforakis del CUS Milano con il primo posto nella finale B sono risultati i primi della categoria under 23, risulta ragguardevole perché, essendo pesi leggeri, hanno lasciato dietro di loro equipaggi sicuramente più muscolari.

LPG09544.JPG

Ai nostri under 19 non è andata molto bene. Denise Mulas della Eridanea è approvata solo alla finale B conclusa in ultima posizione. Andrea Cigala della Bissolati è arrivato quinto nella finale B del singolo, mentre nella finale B del doppio, la rodata coppia bissolatina composta da Andrea Cigala e Emanuele Marconi è arrivata terza, poco dietro la barca della canottieri Garda Salò su sui remava Giovanni Sasso della Baldesio. Finale A anche per la forte coppia dell’Eridanea con Denise Mulas e Arianna Truzzi che hanno dovuto accontentarsi del settimo tempo.
Nella finale dell’otto, l’armo misto Monate su cui sedevano Mattia Mari e Riccardo Benedusi del Flora e Stefan Buduca è arrivato ultimo. L’imbarcazione era troppo eterogenea per trovare l’affiatamento necessario: c’erano atleti di cinque differenti canottieri. Stefan Buduca ha dovuto accontentarsi della medaglia di legno grazie al quarto posto conquistato nella finale A del quattro di coppia su imbarcazione della canottieri Cernobbio.

LUP06788.JPG

Tra gli under 17 le uniche medaglie sono targate Baldesio. Matteo Miglioli e Andrea Politi hanno conquistato il bronzo posto nel doppio, mentre grandi soddisfazioni sono arrivate dal quattro tutto Baldesio che ha vinto la medaglia d’oro nella finale A grazie alla spinta di Andrea Politi, Matteo Miglioli, Mattia Gaboardi e Riccardo Fercodini.
Alle altre barche lunghe degli under 17 è andata male: l’otto femminile targato Baldesio con Matilde Contardi della Baldesio e Matilde Pasquali della Eridanea è arrivato ultimo con notevole distacco dalla settima imbarcazione, mentre nella finale A del quattro femminile l’armo della Baldesio con Matilde Contardi è arrivato quinto.
Sempre negli under 17, Marcello Balconi è approdato alla finale A del singolo, terminandola all’ultimo posto, mentre nel singolo femminile Matilde Pasquali della Eridanea è arrivata sesta nella finale A.

LUP07213.JPG

In evidenza anche gli atleti del pararowing del Flora: nel quattro GIG PR3 II misto Tommaso Gaboardi e Rebecca Kayroux, diretti da Alice Rossi, sono arrivati quinti nella prima regata e quarti nella seconda, mentre Michele Frosi e Roberto Brunelli, con Alice Rossi al timone, hanno conquistato l’oro nel PR3-over22.

LUP07649.JPG

Adesso tutti con la testa ed il cuore a Lucerna a tifare per Valentina Rodini che deve staccare il pass per Parigi dove ci auguriamo possa difendere l’oro olimpico conquistato a Tokio tre anni fa.

LUP07903.JPG

Per la tua pubblicità

Concessionaria esclusiva
Tel: Giuseppe 333 6865864
Via San Bernardo 37D, Cremona