In Coppa Italia eccellente 0-0 di Cremona contro Verona. Il 5 o 6 luglio match di ritorno nel Veneto

Foto di Vanni Capelli
fShare
9
Pin It

Nemmeno il tempo di archiviare la disfatta agli “Italiani” ed ecco arrivare la splendida prestazione della formazione grigiorossa in Coppa Italia seniores. Sulle corsie del bocciodromo comunale è stato un luna park di emozioni l'incontro di andata tra Cremona-Verona che si è concluso in parità (0-0), un risultato sorprendente ed inimmaginabile per i grigiorossi opposti ad uno dei comitati più forti d'Italia. Alla fine ci stancheremo di sorprenderci, di dire che Cremona non ha gran che, giocatori scarsi tecnicamente. Eppure è impossibile non stupirsi per quanto hanno fatto venerdì sera Cantarini e compagni contro la corazzata veneta.

Il Team cremonese

Nella specialità individuale Giuseppe Domaneschi, opposto a Bagnoli, perde il primo set (6-8) ma con puntiglio e notevole caparbietà si aggiudica il secondo per 8-4. Sulla corsia a fianco la terna Cantarini-Caccialanza-Clementi viene “strapazzata” da Alessi-Russo-Scicchitano per 1-8. A questo punto il c.t. Ronda sostituisce Clementi con Massarini: mai la mossa poteva essere più indovinata per la squadra grigiorossa che s'impone su quella veronese per 8-6.

Seconda fase di match con gli incontri di coppia: Cantarini-Domaneschi contro Bagnoli-Russo. Avvio travolgente dei cremonesi con una Germana irresistibile e vittoria per 8-3. Sull'altra corsia altre note positive per Massarini-Caccialanza che superano Alessi-Scicchitano per 8-6.

Si comincia a sognare in casa cremonese ma non si sono fatti i calcoli con la classe e la controffensiva dei blasonati avversari. Ed ecco la reazione veneta con i successi di Bagnoli-Russo sui pur bravi grigiorossi (8-2) e quello di Scicchitano e Selogna (che aveva sostituito Alessi) per 8-1.

Il comitato di Verona

Match di ritorno a Verona (5 o 6 luglio) ad altissimo coefficiente di difficoltà e da affrontare con l'atteggiamento giusto per la formazione grigiorossa che dovrà gettare cuore e grinta oltre l'ostacolo.

Ha diretto l'incontro Gabriele Ceriati.